BIOPENSIERI AGOSTO 2016

MANUALE MOLTO PRATICO DI AGRICOLTURA BIODINAMICA

 

L’agricoltura biodinamica è un modo assolutamente olistico, sensoriale e pratico di agricoltura, un metodo completo: scientifico, artistico e spirituale, che funziona bene e costa poco. Molti detrattori, assolutamente ignoranti (nel senso che ignorano completamente cosa sia l’agricoltura biodinamica) dicono che sia un metodo “filosofico”, ma dato che i risultati si vedono dopo pochi mesi e le piante ed il terreno ovviamente non “studiano” filosofia, è evidente che chi dice così non conosce per nulla l’argomento: purtroppo ci sono oggi molte persone che non sanno nulla, comprendono poco, ma parlano e vomitano sentenze su ogni cosa senza conoscere realmente nulla di ciò che dicono … Purtroppo oggi esiste una violenza della parola o dei giudizi che è tanto barbara e tanto pericolosa quanto la violenza fisica, perché non è supportata da una osservazione ed una valutazione, ma semplicemente si basa su pregiudizi o su autolimitazioni e forte aridità di capacità di pensiero. Io quando trovo cose che non mi interessano semplicemente non le considero, invece questi “solerti saccenti soloni” devono buttare discredito su cose che assolutamente non conoscono ed hanno praticato!

Spero che la lettura di questo manuale come un “lievito madre” vi porti nuove idee e nuove immagini vitali anche perchè  sono convinto che le buone idee fanno bene agli uomini ed in ogni caso le stesse buone idee non smetteranno mai  di tormentare chi le rifiuta! E questo “tormento” per i critici sterili sarà una grande possibilità evolutiva, una “grazia” come diceva con saggezza il grande R. Steiner. Manfred Makensen diceva che “La chimica va vista come CONSEGUENZA, non come CAUSA delle forze naturali” mentre oggi nell’agricoltura insegnata nelle scuole TUTTO parte dalla CHIMICA: si cura la Terra partendo dalla morte …. (una pazzia che ci fa vedere oggi chiaramente i risultati): l’agricoltura biodinamica parte invece dal ri-conoscere con i sensi ed il pensiero i processi viventi che creano i processi naturali e che hanno come risultato ultimo gli elementi chimici addirittura trasmutati.

Per poter dire di conoscere l’agricoltura biodinamica, non basta aver letto un articolo, un libro o aver “sentito dire” ma occorre prima praticarla, sperimentarla e poi in base a questo, saggiamente, verificare e parlare …

Le basi del metodo, donateci da Rudolf Steiner nel giugno 1924 in un Corso tenuto a Koberwitz, cittadina della Slesia, allora in Austria (oggi in Polonia) e riportate nel libro “Impulsi scientifico spirituali per il progresso dell’agricoltura” Edizioni Antroposofica, devono essere interpretate come il lievito, l’essenza di un nuovo modo di fare agricoltura, innescando e guidando dei processi vitali, scaturiti dal pensiero e dall’azione umana dell’agricoltore. Ricordo anche che lo stesso testo che racchiude le conferenze agli agricoltori infatti non a caso si intitola “Impulsi scientifico spirituali per il progresso dell’agricoltura” e non “Regole fisse per il mantenimento dell’agricoltura”…

Sottolineo ancora ad inizio anni ’90 la grande “paura” e i grandi ostacoli che ebbe l’introduzione del preparato 500 K (compostato) di A. Podolinsky. Nello stesso periodo in Demeter Italia (io feci parte del consiglio direttivo dal 1998 al 2001) si discuteva animatamente di proibire l’uso del 500 K (perché non l’aveva detto R. Steiner!).

Ancora oggi alcuni biodinamici tedeschi non inseriscono i preparati da cumulo nel Fladen perché non lo ha consigliato l’ideatore dell’agricoltura biodinamica… In ogni caso va detto che le novità fanno sempre paura, non solo fuori dall’ambito di azione, ma anche e soprattutto all’interno, e forse ancora di più! La stessa paura od invidia

si evidenziò nel movimento biodinamico tedesco con le novità dei preparati e dei nuovi semi portati da Hugo Erbe, che nell’ottobre del 1965 morì di crepacuore dopo che il movimento biodinamico tedesco gli aveva di fatto rubato e distrutto quasi tutte le sue scoperte sui nuovi preparati e sulla rigenerazione delle sementi (leggetevi il

libro di Agri.Bio Edizioni “Hugo Erbe: preparati per aiutare gli esseri elementari in agricoltura biodinamica)”.

L’agricoltura biodinamica che dovrebbe essere l’espressione rivoluzionaria ed illuminista del mondo agricolo, oggi molto spesso si rivela al suo interno, quasi sempre in chi parla, predica e “teorizza”, ma non la pratica molto con gli arti u-mani, con posizioni estremamente conservatrici e molto chiusa alle novità ed alle nuove sperimentazioni.

Non sono sicuramente questi “novelli esseri elementali” che lasceranno il segno o porteranno benefici, potranno solo portare un po’ di confusione e ritardare il “risveglio”, ma non ostacoleranno sicuramente l’uomo attento e curioso che pensa autonomamente.

Purtroppo oggi esistono anche in commercio pseudo preparati biodinamici, addirittura già dinamizzati e venduti in bellissimi contenitori di plastica con tanto di sigle dei preparati biodinamici che portano anche altra confusione e soprattutto chi li usa poi pensa di aver praticato agricoltura biodinamica e non funziona …. Esistono anche tanti pseudo –tecnici che si auto-referenziano come “consulenti biodinamici” e che fanno dei danni inimmaginabili e proprio per questo: se vi può aiutare, per avere consulenza qualificata in agricoltura biodinamica guardate l’elenco dei tecnici Agri.Bio consigliati alla pagina:

CONSULENZA IN AGRICOLTURA BIODINAMICA

e diffidate o chiedete informazioni maggiori a chi si professi tecnico biodinamico (spesso non hanno mai allestito od usato un preparato biodinamico e magari hanno un’azienda chimica …).

Questo primo manuale pratico sull’uso dei preparati biodinamici edito da Agri.Bio Edizioni, che illustra soprattutto l’uso, e non tanto l’allestimento dei preparati biodinamici, (usciranno a breve una serie di volumi specifici e molto esaurienti con una ampia documentazione fotografica, tecnica, sperimentale e pratica sull’allestimento e l’uso di ogni preparato biodinamico), vuole essere un testo semplice e facilmente fruibile, sia per chi non ha mai fatto agricoltura biodinamica sia per chi già la pratica, in modo da avere delle basi di partenza sicure e vuole dare delle indicazioni semplici per l’uso pratico del metodo di agricoltura biodinamica attraverso prime precise indicazioni, con l’ausilio di schede dei preparati bd

principali con indicazioni e suggerimenti per il loro uso.

In fondo troverete anche una breve sezione sull’uso delle principali tisane e di alcuni minerali che reputo molto interessanti per l’agricoltura. Un cenno sui prezzi dei preparati biodinamici: per trattare un ettaro con i preparati biodinamici nei primi anni costa meno di 100 € all’anno per ettaro e dopo 3 – 4 anni con 50 € circa farete tutti

i trattamenti, senza contare che ogni preparato può essere da voi stessi allestito con un minimo di formazione.

Tutte le informazioni riportate sono basate sui miei quasi 30 anni di esperienza e sperimentazione pratica in agricoltura biodinamica e da altre informazioni raccolte da agricoltori e tecnici biodinamici con i quali scambio con continuità informazioni ed esperienze. Spesso nel “fatato mondo biodinamico” esiste molta omertà e voglia di mantenere accuratamente custoditi i segreti soprattutto sull’allestimento ed

anche sull’uso dei preparati per paura che qualcuno gli rubi il “mestiere”, perché essenzialmente chi si comporta così è spiritualmente sterile, piccolo e vuoto, in quanto il modo migliore per scoprire cose nuove è di rivelare tutto ciò che si sa, “solo se vuoti il bicchiere potrai di nuovo riempirlo”, ed è il modo, per chi mi conosce, che io ho scelto da sempre di praticare.

Oggi le sette, le micro-associazioni chiuse “storico-divino-museali- autocelebrative” servono a ben poco per la biodinamica: la conoscenza deve fluire, deve toccare la maggior parte degli uomini e deve essere messa in pratica: tenere è perire! La vita viene solo dalla LIBERA circolazione di idee e di azioni: solo così la Bio-Dinamica si esplica!

Dall’altro lato l’agricoltura chimica, chiamata oggi “convenzionale”, come se avvelenare la terra fosse una convenzione accettata e giusta, attraverso agronomi e tecnici vari come fanno oggi i medici allopatici, usano medicine (veleni) che conoscono poco per malattie che conoscono ancor meno per malati (suolo, piante ed animali e quindi anche per gli esseri umani) che non conoscono affatto!

Per ogni altra informazione, domande o vostre considerazioni od esperienze sull’uso dei preparati biodinamici mi farete molto piacere se mi manderete una e-mail ad info@agribiodinamica.it in modo da rendere sempre più ricco, esaustivo ed utile questo manuale nelle sue prossime edizioni.

Per chi vuole comperarlo lo può ordinare subito presso Agri.Bio a 20,00 € + spese di spedizione: ricordo che i soci AgriBio hanno uno sconto del 10% ed i soci Agri.Bio Oro del 20%.

Vi ricordo anche, se vi fosse sfuggito, che venerdì 23 settembre inizia presso la sede di Agri.Bio a Cissone (CN) un magnifico corso di agricoltura biodinamica di altissimo livello con 745 ore di programmazione con 27 docenti di livello internazionale da fine settembre a luglio 2017, in 50 seminari a soli 250,00 €, per tutto il percorso, al costo di 5,00 € per seminario !!!!!!

Scaricate il programma completo del Corso su http://www.agribionotizie.it/14-programma-corsi-agricoltura-del-domani-2016-2017/.

Il massimo livello della formazione in agricoltura biodinamica in Italia al minimo prezzo! Cosa volete di più? Sicuramente solo partecipare!

Ivo Bertaina

WhatsApp Scrivici su WhatsApp