COSA FARE PER NEUTRALIZZARE UNO PSEUDO VACCINO

In un vero stato democratico ogni  essere umano  deve  avere assicurate quattro libertà imprescindibili

  • libertà di religione
  • libertà di scegliere il modo di curarsi  
  • libertà di scegliere il modo di nutrirsi
  • libertà di espressione

quindi l’imposizione forzata di un “vaccino” che vaccino non è assolutamente in quanto  il vaccino per definizione deve contenere sempre  il patogeno, cioè l’induttore della malattia, e questi “intrugli che ci vogliono somministrare sono delle  vere e proprie terapie geniche e non dei vaccini, grazie a  martellanti campagne terroristiche create ad arte dai media, da una classe medica senza morale e connivente ed una politica  e “religiosa” completamente assente sono di fatto un vero abuso ed una coercizione che va denunciata e che chiede con forza e determinazione  una veloce e sicura  giustizia! Infatti chi si vaccina deve firmare fogli dove si solleva ogni responsabilità di danni avversi che ci potrebbero creare…

Fra l’altro queste cose sono riportate chiaramente nella Costituzione italiana che nessuno legge e studia e che nessuno applica…

Premesso che questi falsi “vaccini” sono anche del tutto sperimentali, come citato testualmente da ogni casa farmaceutica, e la loro sperimentazione durerà (se tutto va bene) fino a fine 2023 e sarà fatta sulla pelle di chi se li lascia fare, premesso che oltre che contenere metalli pesanti ed altre schifezze  (leggetevi cosa scriveva R. Steiner sull’assunzione di metalli come medicine nel 1908 in questo articolo sui farmaci minerali (LA VERA AZIONE DEI FARMACI MINERALI) sono anche fatti con embrioni umani abortiti (ma la chiesa senza dei ci dice che non  solo questi orrendi vaccini vanno benissimo ma devono essere a disposizione anche dei più poveri…)

Ricordate e rammendate sempre che se vi fate fare un vaccino contro la vostra volontà oppure se non vi siete informati personalmente su cosa contiene ed i suoi effetti avversi  e possibili danni   (leggetevi prima il bugiardino) diventate  di fatto degli SCHIAVI auto incatenati e diventa difficile chiedere poi le libertà sopra citate…

  • In caso di una impossibilità totale di evitare un vaccino (vaccinazione forzata da violenza fisica e/o morale, ricatto professionale, impedimenti a poter partecipare ad un corso, ecc.) munirsi di un tubo di  pasta di argilla, una garza e una banda autoadesiva.

Raggiungere le toilette appena possibile dopo l’iniezione e spalmare abbondantemente l’argilla sul sito del vaccino, mettere la garza e incerottare.

Conservare il tutto minimo due ore, il vaccino sarà assorbito quasi completamente dall’argilla.

Delle operazioni simili sono state testate su bebè, cani e gatti e si sono rivelate efficaci quasi al 100%, senza nessuna apparizione delle manifestazioni solite come febbre, stanchezza, eruzioni cutanee…

Per misura di sicurezza, si possono in più stimolare le difese immunitarie naturale con differenti metodi, a scelta o in associazione:

  • Cloruro di magnesio, 40 ml di soluzione per un adulto-25ml per un bambino, tre volte al giorno, il giorno della vaccinazione e il giorno dopo.
  • Preparazione della soluzione: 20 grammi (1 sacchetto) in 1 litro di acqua (in farmacia).
  • Estratto di semi di pompelmo: 30 gocce in un bicchiere di acqua, 3 volte al giorno, per 2-3 giorni
  • N.B. Scoperto nel 1980, la sua azione si estende a circa 800 tipi di batteri e di virus, e circa 100 tipi di micosi, e inoltre a un grande numero di parassiti unicellulari. Questo fatto fa dell’estratto di semi di pompelmi, con l’argento colloidale, il più potente antibiotico (antivirale, antimicotico) naturale conosciuto. Ricordate che l’azione degli antibiotici convenzionali si limita ai batteri e contrariamente a questi ultimi , esso è totalmente sprovvisto di tossicità e stimola le difese immunitarie invece d’inibirle.
  • Vitamina C naturale: acerola o cynorrhodon, 2 a 3 grammi al giorno per 2- 3 giorni.
  • Le proteine spike ingegnerizzate di SARS-CoV-2 possono essere BLOCCATE da una comune erba infestante. Uno studio universitario tedesco ha scoperto che il dente di leone comune ( Taraxacum officinale) come tisana di fiori e foglie in modo regolare può impedire alle proteine spike di legarsi ai recettori della superficie cellulare ACE2 nelle cellule polmonari e renali umane. Non a caso R. Steiner definisce il tarassaco “portatore di luce” e dato che i vaccini sono delle “tenebre” semplicemente le “illumina”….
  • Usare Silicea 200 o 1000 CH perché ha la proprietà di estrarre corpi estranei inseriti nel corpo oltre ad essere consigliata dopo ogni vaccinazione perché rimuove  l’impregnazione tossinica che vira verso la formazione di un processo tumorale.
  • Terapia n di supporto ai “vaccini” A m-RNA  (PFIZER e MODERNA) Anti CD 26 06 LM, 018 LM, 030 LM: i fiala al dì seguendo la numerazione progressiva  delle fiale x 60 giorni  a cominciare dalla diluizione 06 LM ed a proseguire con la 018 LM per terminare con al 030 LM. Se il paziente presenta pregresse patologie autoimmuni associare ANTI CD 025 06LM, 018 LM, 030LM  con le stesse modalità di assunzione.
  • Terapia di supporto a vaccini a vettore adenovirale (Astrazeneca, Sputnik, Reither, Johnson & Jonshon): ANTI CD 26 06 LM, 018 LM, 030LM:  i iala  al dì seguendo la numerazione progressiva  delle fiale  x 30 gg dal giorno della prima vaccinazione a cominciare  dalla diluizione o6 LM ed a proseguire  con la 018 LM per terminare con la 030 LM. Se il paziente presenta progressive patologie autoimmuni  associare ANTI CD 2506 lm, 018 lm, 030lm   con le stesse modalità di assunzione.
  • Terapia di drenaggio degli adiuvanti dei vaccini: ASPECIFIC GITT e LIMPHOMIOTI GTT: 20 gtt di ognuno per 3 volte al dì.

PER INSORGENZA DI FEBBRE CON LA VACCINAZIONE:

  • Terapia di drenaggio degli adiuvanti dei vaccini: ASPECIFIC GITT e LIMPHOMIOTI GTT: 20 gtt di ognuno per 3 volte al dì.
  • BELLADONNA OTI COMPOSTA GTT: 10 GTT  anche ogni 15 minuti x 3-4 volte al giorno andando a diluire le somministrazioni fino a 3 volte al dì con la remissione sintomatica.

PREVENZIONE:

  • CITOMIX: 5 granuli al giorno  da 10 -15 giorni prima della prima inoculazione  e per il 60 gg successivi ad essa. Proseguire per ulteriori 2 mesi  dopo la seconda inoculazione
  • GALIUM HEEL: 20 gocce x 2 volte al dì a partire da 10-15 volte  prima della prima inoculazione  e per i 60 giorni successivi ad essa e per i 60 giorni successivi alla seconda ( o altre) inoculazioni.
  • LYMPHOMYOSOT: 20 gocce x 2 volte al dì a partire a 10-15 volte prima della prima inoculazione e per i 60 giorni successivi ad essa e per i 60 giorni successivi alla seconda o altre inoculazioni.
  • ARNICA COMP. HEEL: 1 compressa x 3 volte al giorno nei 3 giorni precedenti ad entrambe le inoculazioni  ed 1 compressa x 6 volte al giorno successivi ad entrambe le inoculazioni.
  • Infine, ma non da ultimo, ricordate sempre che siamo esseri spirituali (questo le chiese e gli stati lo hanno dimenticato da molto tempo) e dato che abbiamo degli Dei che possono e desiderano aiutarci, una preghiera devota è sempre un ottimo rimedio anche per queste necessità.

Ivo Bertaina

Condividi su
WhatsApp Scrivici su WhatsApp