Articoli TecniciSecondarie

BOLLETTINO DI GESTIONE DELLA VITE IN BIODINAMICA – GIUGNO

BOLLETTINO DI GESTIONE VIGNETO IN BIODINAMICA GIUGNO

 

Fase fenologica

BBCH 62 – 71 (fioritura – allegagione)

 

Situazione:

Fase fenologica delicata in presenza di previsioni meteo instabili: si raccomanda la massima attenzione per peronospora ed oidio. In situazioni predisponenti si sono verificati leggeri attacchi di peronospora e di oidio sia su foglia che su grappolo.

 

Difesa:

Si raccomanda un puntuale intervento preventivo antioidico appena completata la fioritura (zolfo di cava in polvere). Ripristinare la copertura con prodotti rameici a fioritura ultimata e a seguito di dilavamenti: 2-400 g Cu metallo/ha eventualmente abbinato a macerato di ortica, decotto di equiseto, decotto di corteccia di quercia (o preparato 505 dinamizzato), macerati di salice, edera e frangula.

Abbinare uno zolfo bagnabile in formulazione ad elevata adesivitá e persistenza/resistenza al dilavamento (aggiungere anche tisana di achillea o preparato 502 dinamizzato in caso di attacchi in corso di mal bianco). Un ulteriore aiuto é rappresentato dall’olio essenziale di arancio dolce, come antioidico, antiperonosporico e contro gli stadi giovanili dello scafoideo.

 

Spruzzatura del preparato 501 nei giorni piú adatti (possibilmente in luna ascendente dall’8 al 21) a seguito del completamento dell’allegagione per migliorare la qualitá della luce assimilata, eventualmente abbinato al cornozolfo.

 

Giulio Moiraghi – Spec. in vitivinicoltura biodinamica – imagine@biodin.com

 

WhatsApp Scrivici su WhatsApp