Energie

La Tomba di Marconi nasconde il ritmo Sole Terra?

Il Times di Londra quando scomparve nel 1937 Guglielmo Marconi profetizzò che: “Quando gli storici ripercorreranno il XX secolo vedranno in Marconi l’uomo più significativo della nostra epoca, l’uomo da cui la nostra era prenderà il nome”

In un precedente articolo avevamo promesso ai nostri lettori una rivelazione sensazionale che lega in modo indissolubile gli esperimenti effettuati dal grande scienziato Guglielmo Marconi alle ricerche svolte dal suo collaboratore Pier Luigi Ighina (dal 1926 – quando il cognato di Ighina, il conte di Imola Giulio Gamberini, lo presentò a Marconi al porto di La Spezia- sino al 1937).
Vogliamo mostrarvi le foto del mausoleo monumentale costruito per ospitare le spoglie dell’inventore della radio. Al suo interno, alzando lo sguardo, notiamo una serie di cerchi concentrici con al centro un grande lucernario, che ricorda il Sole. Evidentemente i progettisti hanno tenuto conto solo in parte delle volontà di Marconi, che avrebbe preferito una grande spirale al posto dei cerchi. Comunque sia nella foto che pubblichiamo si vede bene che il foro centrale simula il sole e i cerchi sottostanti i sette colori (che rappresentano le sette energie) che dal Sole si dirigono costantemente (anche di notte, quando l’energia è più pura rispetto all’energia “bruciata” presente nelle ore diurne) verso la Terra. La Terra, come spiegano i principi della cromoterapia, assorbe queste energie e le riflette in forma separata invertendo la sequenza dei colori: dal Sole il primo colore è il rosso, dalla Terra il primo colore che si riflette è il viola (per la vita sulla Terra i due colori predominanti sono il giallo, che rappresenta l’energia solare ed il blu che rappresenta dopo l’energia mediana, cioè il verde, l’energia terrestre: di giorno vediamo che il Sole è giallo e la sera notiamo che la Luna ha un contorno di colore blu, poiché la Terra irradia principalmente questo colore). Allo stesso piano dove è posta la tomba ci sono sette nicchie, per ricordare le sette energie assorbite dalla Terra e da questa riflesse verso il Sole.
A riprova di queste argomentazioni vi invitiamo ad osservare come è composto il disegno che raffigura il ritmo Sole Terra.
Per ricollegarci alla frase citata prima che nel ritmo Sole Terra sono presenti tutti gli elementi che sono alla base della cromoterapia sottolineiamo il fatto che lo studio dei colori in medicina ha origini antichissime, poiché le medicine tradizionali hanno sempre attribuito grande importanza all’influenza dei colori sulla salute e sullo stato d’animo dell’uomo.
A riprova che i colori sono importanti per le cellule viventi precisamo che anche il nostro organismo assorbe e mantiene i colori: il sangue è rosso, l’urina è gialla, la bile, che serve a fare assorbire meglio le sostanze dai villi intestinali, è verde, il castano nero o giallo nei capelli, negli occhi (quando le cellule invecchiano i colori si diluiscono e si perdono), ecc..
Infine, una considerazione sul ritmo Sole Terra. Abbiamo già detto che i colori principali che interagiscono tra il Sole e il nostro pianeta sono il giallo ed il blu. Si parla di due energie una positiva l’altra negativa: in realtà l’energia è una sola, quella positiva che discende in un moto a spirale orario verso la Terra; l’energia terrestre negativa è infatti derivata da quella solare e non è altro che la riflessione che di quella solare in senso opposto. Essendo una riflessione il suo valore energetico è meno positivo dell’energia solare e pertanto viene definita energia negativa.
L’incontro fra questi due colori crea un “ritmo verde” che è promotore di tutte cellule viventi.
I colori per aiutare il corpo e la psiche a ritrovare il loro naturale equilibrio. I colori possono essere assorbiti dal nostro organismo in diversi modi:
– attraverso le irradiazioni luminose fatte con speciali apparecchiature e filtri;
– attraverso gli alimenti, ossia mangiando cibi con il loro colore naturale;
– attraverso la luce solare poiché questa luce racchiude nel suo spettro tutti i colori;
– attraverso l’acqua solarizzata, ossia irradiata con un’irradiazione luminosa di un preciso colore che la carica di quella energia;
Anche la cromoterapia, come l’energia magnetica utilizza l’energia di una precisa lunghezza d’onda in quanto è in grado crea le condizioni di interagire con le cellule ripristinando l’equilibrio elettrico e chimico migliorandone le funzioni biologiche.

tomba di marconi

tomba marconi 2

tomba marconi 3

tomba marconi 4

 

WhatsApp Scrivici su WhatsApp