LA PROPRIETA’

Cos’è la proprietà?
La proprietà è il diritto di godere e di disporre delle cose in modo pieno ed esclusivo (art. 832 codice civile). La proprietà quindi attribuisce al titolare il potere di godimento del bene vale a dire il potere di trarre dalla cosa le utilità che la stessa è in grado di fornire e il potere di disposizione del bene vale a dire il potere di cedere ad altri in tutto o in parte diritti sulla cosa.
Quali sono le caratteristiche della proprietà?
La proprietà è caratterizzata dai seguenti connotati: assolutezza (il diritto del proprietario di farne tutto ciò che vuole) ed  esclusività (vietare l’ingerenza di terzi).Queste caratteristiche, tuttavia, devono rispettare i limiti e gli obblighi stabiliti dall’ordinamento giuridico (si veda per esempio il permesso di costruire per la proprietà edilizia).
Cosa è l’espropriazione?
Con il termine espropriazione si indica sia il trasferimento della titolarità del bene da un precedente proprietario ad un altro soggetto, pubblico o privato, sia ogni limitazione che svuota il contenuto del diritto si proprietà.
La proprietà privata quando può essere espropriata?
La proprietà privata può essere espropriata in presenza di:
1) un interesse generale;
2) una previsione legislativa che lo consenta;
3) un indennizzo che compensi il privato.
Come viene calcolato l’indennizzo?
Il D.P.R. n. 327/2001 prevede che:
– in caso di espropriazione di un’area non edificabile, l’indennizzo è pari al suo valore agricolo;
– in caso di espropriazione di un’area edificabile, l’indennizzo è pari al valore venale;
– in caso di espropriazione di una costruzione legittimamente edificata, l’indennizzo è pari al suo valore venale;
– in caso di vincolo espropriativo, l’indennizzo è commisurato all’entità del danno prodotto.
Come si acquista il diritto di proprietà?
Trai modi di acquisto della proprietà si distingue tra:
– modi di acquisto a titolo derivativo he importano la successione nello stesso diritto già appartenente a un altro soggetto;
– modi di acquisto d titolo originario che determinano la nascita di un diritto nuovo.
Quali sono i modi di acquisto della proprietà a titolo derivativo e quali a titolo originario?
I principali modi di acquisto della proprietà a titolo derivativo sono il contratto, la successione a causa di morte, l’espropriazione per pubblica utilità, la vendita forzata dei beni del debitore, la confisca.
I modi di acquisto della proprietà a titolo originario sono:
– l’occupazione: presa di possesso di cose mobili che non appartengono a nessuno o sono state abbandonate;
– l’invenzione: riguarda le cose mobili smarrite. Esse devono essere consegnate al proprietario o, qualora non si conosca l’identità, al sindaco . Trascorso un anno senza che si presenti il proprietario, la proprietà spetta a chi ha trovato la cosa.
– l’accessione: opera in caso di stabile incorporazione – per opera dell’uomo o per eventi naturali – di beni di proprietari diversi (il proprietario della cosa principale acquista la proprietà delle cose incorporate).
– usucapione: possesso continuato sulla cosa per un periodo di tempo stabilito dalla legge che fa acquistare la titolarità della cosa stessa.
– possesso in buona fede di beni mobili.
Se il diritto di proprietà viene minato come ci si può difendere?
L’ordinamento prevede quale forma di tutela le azioni petitorie e cioè:
– Azione di rivendicazione: è concessa a chi si afferma proprietario di un bene ma non ne ha il possesso, al fine di ottenere l’accertamento del suo diritto.
– Azione di mero accertamento della proprietà: è riconosciuta a chi ha interesse ad una pronuncia che affermi il diritto i proprietà su un determinato bene.
– Azione negatoria:  è concessa la proprietario per  ottenere l’accertamento dell’inesistenza di diritti reali vantati da terzi sul bene stesso.
– Azione di regolamento di confini: è volta ad accertare giudizialmente il confine tra due fondi contigui.
– Azione di apposizione di termini: serve a far apporre o a ristabilire i segni lapidei.
Ricordo che dal mese di luglio 2016 l’avv. Michela Muratore ha iniziato a collaborare con la nostra associazione, ed è quindi disponibile per prestare assistenza e consulenza anche ai soci con una  scontistica sui servizi erogati: se avete problematiche che abbiano bisogno della consulenza di un legale  rivolgetevi a lei  per sottoporre  liberamente le vostre domande gratuitamente  attraverso la e-mail avvocato@agribionotizie.it oppure telefonando direttamente in sede.
Avv. Michela Muratore

WhatsApp Scrivici su WhatsApp