Marcello Pamio – 22 luglio 2013

La fotografa Sally Davies ha deciso di verificare con mano se è vero che i panini McD sono per così dire “immortali”.
Per questo motivo sabato 10 aprile 2010 si è recata al McDonald’s più vicino e ha ordinato un bel Happy Meal, il panino dedicato ai bambini.
Senza mangiarlo, l’ha messo sopra un piatto e ha atteso, fotografandolo ogni giorno, con pazienza la sua decomposizione…
Purtroppo per lei, ad oggi, dopo 3 anni e 3 mesi circa, sta ancora attendendo!
In un qualsiasi prodotto alimentare, la decomposizione è un processo normalissimo: decomposizione, fermentazione e putrefazione.
Un panino che dopo oltre 3 anni è ancora quasi immacolato, indica solo una cosa: non appartiene al Regno della Natura. Perfino i batteri, che rappresentano gli spazzini della natura, e le muffe ci stanno lontani.
Additivi, conservanti, aromi e chissà quante altre sostanze chimiche di sintesi sono state usate per sfornare un delizioso panino dedicato ai bambini, un panino che fa impallidire le più avanzate tecniche usate dai mummificatori egiziani….

  Imag 10   
Inizio esperimento: sabato 10 aprile 2010

 Imag 11

   7 ottobre 2010, dopo 180 giorni

Imag 12      
2 ottobre 2011, dopo 540 giorni

 Imag 13

5 gennaio 2013, dopo 1000 giorni

Imag 14
 
17 luglio 2013, dopo 1193 giorni (oltre 3 anni)
Sito ufficiale della fotografa www.flickr.com/photos/sallydavies/
www.disinformazione.it

WhatsApp Scrivici su WhatsApp