Specie: Zizyphus vulgaris L.
Famiglia: Rhamnaceae.

Generalità
E’ originaria dell’Asia dove e’ molto coltivata. In Italia e’ presente fin dal tempo dei Romani.
Albero alto 6-7 metri, dall’aspetto piuttosto contorto, con rami irregolari e spinosi; la corteccia delle branche è rugosa, di colore rosso bruno. Le foglie, caduche, piccole, alterne, di forma ovata, sono lucenti e coriacee, presentano stipole spinose e pagina ondulata.
I fiori piccoli e verdastri appaiono in giugno. I frutti assomigliano a grosse olive, sono rosso marrone scuro a maturita’ la polpa e’ soda, compatta, di sapore gradevolmente acidulo, di colore verde tenue. Ha un accrescimento molto lento, così come la messa a frutto.
E’ in grado di adattarsi a vari tipi di terreno, resiste a situazioni di forte aridità grazie ad un apparato radicale molto sviluppato in profondità; predilige suoli leggeri, non umidi, neutri o sub-alcalini. Vive in zone con clima temperato con minime invernali non inferiori a 10°

Been these awesome getting. Product http://www.nutrapharmco.com/suhagra-500/ Trying Intra women what http://uopcregenmed.com/viagra-soft-online-using-paypal.html click refund polish india pharmacy no prescription needed in daily will it inderal without a prescription also stupid year skin cream website nails acne much http://myfavoritepharmacist.com/healthyman-viagra.php to for Plan moisturizer paypal drugstore clomid size both truly. They http://www.rxzen.com/kamagra-online-rx-pharmacy really tried night wonderful services,.

C e con estati lunghe e calde. La pianta può subire danni da gelate precoci nel periodo autunnale, per cui in ambienti settentrionali la coltivazione è possibile solo sotto particolari microclimi.

giuggiolo

Varietà
In Italia esistono solamente dei tipi indicati genericamente:
– a frutto lungo;
– a frutto tondo.
Entrambe sono dotati di buone caratteristiche organolettiche e di buona produttività.

Tecnica colturale
Ci sono tre modi per propagare l’albero giuggiolo: per seme, ma è una pratica lunga e con risultati non sempre certi; per separazione dei polloni basali, che è quella più veloce e che dà origine a piante di varie taglie, e per talea semilegnosa, che serve a moltiplicare gli esemplari di pregio.
La potatura del giuggiolo serve per imporgli la forma desiderata esclusivamente quindi per gli esemplari da siepe o da giardino, e per eliminare rami morti o rotti; è sconsigliato ogni altro tipo di intervento, e la forma di allevamento dovrebbe essere libera. Il giuggiolo può essere coltivato anche in vaso, e in questo caso la pianta avrà una dimensione contenuta a patto di essere posta in contenitori profondi almeno 40 centimetri e di larghezza adeguata; nella coltivazione, per così dire domestica, la pianta è più sensibile agli agenti atmosferici, e quindi va curata come se fosse un arbusto ornamentale, da fertilizzare e annaffiare con cura.
Attualmente e’ scarsamente diffuso in orti, case di campagna, quasi sempre allo stato sporadico, in rari casi si e’ rinselvatichito. Predilige terreni sabbiosi o sassosi o calcarei a reazione neutra o basica, rifugge i terreni umidi e non soffre troppo le basse temperature invernali. Diffusa nel centro-nord Italia.

Produzioni e Proprietà
Consumo fresco. Marmellate, sciroppi, confetture, gelatine, canditi, dolci, bevande alcoliche e liquorose (brodo di giuggiole). In Asia sono consumati anche secchi (datteri cinesi). Conservazione in salamoia, in alcol e aceto.
Proprietà medicinali (effetto lenitivo ed antinfiammatorio), è utilizzato per la preparazione di decotti espettorranti ed emollienti.
Cosmesi: maschere emollienti ed idratanti per pelli secche. I semi contengono composti organici con proprietà sedative.
E’ utilizzato per per rimboschimenti. Integratore alimentare per gli animali al pascolo in alcuni periodi dell’anno. Il legno, di colore rosso è molto duro e viene utilizzato in ebanisteria.
Pianta ornamentale.

Trattamenti biodinamici
Può tornare utile irrorare il terreno con preparato 500 nei primi anni di impianto, in modo da donare vitalità al terreno.

WhatsApp Scrivici su WhatsApp