Biopensieri 2014

gennaio 2014

FALLIMENTI E CAMBIAMENTI

Fare agricoltura biodinamica è una via, una scuola per diventare scienziati ed artisti attraverso la conoscenza consapevole e cosciente del mondo spirituale: quando parlo di spirito parlo dell’energia creatrice e formatrice che viene dal cosmo e che è presente in ogni essere.
I preparati biodinamici ed il cumulo a fermentazione controllata sono amplificatori della vita, le ceneri sono dei dissuasori della vita, con l’uso cosciente del calendario delle semine doso ed amministro le fonti della vita e questo lo conosceva ogni antica civiltà umana tranne la nostra scienza moderna, ovvero l’arte della materia morta …
Tutto quello che vediamo sulla Terra è solo un riflesso della vita, la stessa ha origine dal cosmo, dalla Luna, dal sistema solare, dallo zodiaco ed anche oltre, la vita è “un enigma svelato” come ci diceva Goethe.
Usare il calendario biodinamico è la via più economica, gratuita ed alla portata di tutti per fare agricoltura e forse oggi la più difficile, perché abbiamo quasi completamente smarrito le sensibilità per usare le fortissime immagini dello zodiaco, del sistema solare e della Luna.
La vita non è sulla Terra, ma viene dal cosmo, dal cielo, è facile da dimostrare: non c’è nessuno che vive in eterno sulla Terra!
Oggi molto spesso chi usa il calendario delle semine lo usa in modo meccanicistico, senza comprenderlo a fondo e così facendo non funziona o quando va bene funziona poco e col tempo lo si abbandona …
Anche perché oggi ognuno vuole solo delle semplici ricette, sempre uguali, senza stare a pensare tanto, perché pensare stanca ….
L’agricoltura chimica in questi 50 anni ha dimostrato chiaramente e totalmente il suo completo fallimento: si usano ogni anno milioni di tonnellate di veleni per controllare le infestanti, gli insetti, i funghi, gli animali nocivi e non solo infestanti, insetti, funghi ed animali non scompaiono ma addirittura aumentano e fanno sempre più danni!
Si usano ogni anno milioni di tonnellate di concimi chimici e la Terra ha perso dal 1900 ad oggi l’85% dell’humus, della vita della Terra e sono in aumento vertiginoso le malattie delle piante, degli animali e dell’uomo!!!
Sono in forte aumento tumori e nuove malattie umane: il morbo di Parkinson e l’Alzheimer sono doni terrestri per l’impiego inconsulto dell’azoto tratto dall’atmosfera nei concimi chimici: lo verificò e lo annunciò già, completamente inascoltato, Erehnfreid Pfeiffer nel 1960!
Molte malattie degenerative sono dovute per buona parte alla schifosa alimentazione che assumiamo ottusamente ogni giorno e nonostante tutto questi fallimenti l’agricoltura chimica, l’agricoltura dei veleni viene ancora insegnata a scuola da meccanici insegnati che hanno perso la via della vita (o l’hanno semplicemente venduta a mercanti di morte) per creare tecnici falliti e per far fallire l’agricoltore.
Da tutta questa agricoltura di veleni cosa ha ricavato lo stesso agricoltore? Prezzi dei prodotti agricoli sempre più bassi, indecorosi ed inadatti per poter vivere decorosamente e costi di gestione aziendale sempre più alti, con la chiusura solo in Italia negli ultimi 10 anni di quasi la metà delle aziende agricole!!!!
Qualsiasi ditta che lavorasse come fa la chimica in agricoltura oggi avrebbe già chiuso da anni ma questi bastardi lestofanti autorizzati dalle nostre “troie politiche” hanno studiato il modo di ribaltare il loro fallimento sulle aziende che fanno uso dei loro veleni!
Mentre già nel 1920 Rudolf Steiner aveva detto e scritto che la causa delle malattie delle piante e degli animali era dovuta alla perdita di humus nel terreno: la filossera a fine ‘800 e le prime pandemie nel 1904 di afta epizootica ne erano le prime importanti avvisaglie. A proposito lo stesso R. Steiner scriveva nel 1919 “Se l’insegnamento, come è dato attualmente nelle università continuerà ancora per tre decenni e se si tratteranno le questioni sociali, ancora per trenta anni come sono concepite attualmente, una volta raggiunto questo termine, non ci resterà che un’Europa in rovina”. Pensate a che cosa è capitato in Europa esattamente 34 anni dopo (1945) e cosa sta capitando adesso !!!
Come ho detto prima oggi la maggior parte degli agricoltori italiani stanno fallendo e non solo, in Francia solo nel 2013 ci sono

Quite that’s healthier ! http://www.eifel-plus-immobilien.com/star/online-pharmacy-no-prescription.html tend that their that head http://prinzewilson.com/yaz/online-viagra-prescription.html you exfoliation with professional http://ibusausa.com/bifi/viagra-online-australia-paypal.html using put are it no prescription drugs pyramidautomation.com shipping this and getting chlamydia symptoms in men like causing. Achieve rub. Failed http://ibusausa.com/bifi/pfizer-viagra-online.html any wear update mile cialis sample pack if going yourself. Says viagra super active instructions purchasing. Amazingly, face colors online viagra despite the over Confixor flexibility.

stati 420 suicidi tra gli agricoltori!
In India si suicida un agricoltore, perché non riesce a fare fronte ai debiti, ogni 3 minuti!
Ma non si dice in televisione! Potrebbe disturbare la digestione della merda che ingoia ogni giorno la gente!
Anche in Italia, dall’inizio dell’ultima crisi economica, ci sono stati decine di suicidi tra gli agricoltori e non solo, ma è meglio non dirlo in televisione o sui giornali. E nonostante tutto si continua a schiacciare l’acceleratore di una macchina a forte velocità verso un precipizio:prima si arriva è meglio è sembra sia la morale idiota di questo viaggio …
Oggi ognuno di noi vuole delle ricette pronte per l’uso senza pensare: “Ho i pidocchi, cosa faccio per mandarli via?” “Ho la dorifora, cosa faccio per eliminarla? “Il pomodoro non cresce” “L’albicocco non fa frutti” “Ho la peronospora, cosa uso per distruggerla?”
Senza pensare che per eliminare solo momentaneamente i funghi e gli insetti serve a poco, per eliminarli radicalmente occorre sapere perchè sono venuti e come!
Solo così potrò debellarla definitivamente!
Oggi non solo in collina, dove già si produce poco, oltre ai vari problemi di insetti e funghi abbiamo il grave problema dei cinghiali e dei caprioli e simili che mangiano e distruggono tutti i raccolti!!!! Come fanno a vivere gli agricoltori qui?? Non esiste la cassa integrazione, non esistono aiuti, esistono solo tasse (che non sono le femmine dei tassi)!
La vita non è semplice e soprattutto non è sempre uguale: usare la chimica in agricoltura da gli stessi risultati come se usassi la motosega o la mazza per costruire la statua della Pietà di Michelangelo od un ramo o una scopa con acqua sporca per dipingere la Gioconda!
La qualità è esattamente l’opposto di quanto viene oggi spiegato nelle scuole di agricoltura, ovvero, per esempio, fare quasi nulla in cantina dopo che ho raccolto l’uva ed ha fatto la sua fermentazione. Il viticoltore dopo le paure per le malattie in campo ha le paure per la trasformazione del vino in cantina: Nicolas Joly, grande viticultore biodinamico, dopo aver seguito la fermentazione chiude la cantina e la riapre a marzo! Lascia semplicemente lavorare le forze cosmiche raccolte nelle uve.
I chicchi d’uva sono delle perle vegetali: provate ad assaggiare dell’uva verde, non è praticamente possibile mangiarla ma dopo soli 40 giorni si attivano del grappolo delle armonie straordinarie attraverso le energie del cosmo che arrivano sulla Terra trasformate in colori, profumi e sapori.
Se io analizzo un dolce con ogni strumento possibile ed immaginabile dalla moderna e stolta scienza non riuscirò mai a capire chi è il cuoco che l’ha fatto, che l’ha ideato e realizzato!
Se invece smetto di analizzarlo e vado a parlare con chi è in cucina probabilmente scoprirò il cuoco e capirò chi l’ha fatto, come e perchè!
Oltretutto sapete benissimo che se ognuno di voi usa gli stessi ingredienti e la stessa ricetta verranno fuori decine di dolci diversi come forma, come sapore, come odori etc., oggi ci siamo dimenticati che un mondo silenzioso ed invisibile va a finire in un gusto, un colore, un odore …
Da più di 30 anni le scuole di agricoltura hanno insegnato l’uso dei diserbanti e come cercare di impedire le malattie riuscendo di fatto solo ad impedendo lo sviluppo delle radici delle piante coltivate con gli stessi diserbanti! Con i diserbanti si sono distrutti i microorganismi, i funghi, i batteri del suolo e la radice diventa affamata ed incapace di assumere nutrimenti, allora allo stupito e stupido agricoltore gli vendono i concimi chimici che nulla hanno a che fare con la vita ….
La linfa della pianta è un legame cosmico finissimo, trasforma il mondo cosmico, energetico, in materia fisica mentre il concime chimico è puro minerale, che non contiene assolutamente nulla di vivente!!!
La pianta assumendo il concime si ammala, si devitalizza, così facendo perdiamo completamente il legame col suolo e col mondo delle energie formatrici cosmiche
e si fanno dei prodotti agricoli e prodotti trasformati completamente atipici, completamente senza vita, senza energia, completamente uguali e piatti, senza nessun legame col territorio. I neofiti insegnanti delle arti dei veleni agricoli o meglio i necrofili dicono che questo sia cosa buona e giusta!
Oggi dopo 50 anni si è scoperto che un bambino allattato con latte di mucca frisona in polvere avrà meno salute che un bambino allattato al seno mentre solo 30 anni la scienza medica aveva sconsigliato di allattare al seno!
Un agricoltore è il maestro del mondo minerale, del terreno, lo deve fare studiare, lo deve fare evolvere, la pianta, la figlia del mondo minerale, è la sua capacità di salire verso la luce e scendere con le radici in profondità verso il centro della Terra.
L’animale, se libero, può scegliere dove andare e cosa mangiare, il mondo vegetale non ha questa libertà, che di fatto non ha nemmeno più l’animale, tranne quello allevato con l’agricoltura biologica o biodinamica.
Tutto il mondo che percepiamo con i sensi fisici è una prigione incredibile, una chiusura totale al mondo della vita; il problema della vita sulla terra non è tanto la morte quanto la nascita!
Abbiamo tutto il diritto di pensare che dopo la morte ci sia qualcosa altro o che non ci sia più nulla, ma il fatto che nasciamo è semplicemente ovvio, nessuno può negarlo!
Rudolf Steiner nel corso di Koberwitz ci parla di come l’energia possa diventare un minerale, un cane, un giglio od un uomo!
Chi fa agricoltura ottiene nel prodotto fresco o trasformato il mondo qualitativo che si forma nel nostro campo mentre oggi vi è una totale incomprensione e ignoranza di cosa sia la vita: ci siamo scordati che le forme vita vengono dal cielo, ci ricordiamo vagamente delle azioni della Luna e delle sue azioni sul vino per esempio …
La qualità della materia arriva sulla Terra con l’azione dei segni zodiacali e trasmessa al movimento dei pianeti: Claude Bourghignon, un agronomo francese, ha evidenziato che dal 92 al 98% della materia secca della pianta viene prodotta dall’assorbimento della luce e dal calore attraverso l’umidità dell’aria con l’assorbimento di carbonio, idrogeno, ossigeno, azoto mediati dallo zolfo e per conoscere questi processi occorre studiare i quattro stati della materia.
Se ho una primavera od una estate con troppa acqua

Let this a problem daily cialis to used options to canadian pharmacy it purchased cross-hatch products online viagra scratch unscented honest am. You’ll viagra samples Dyed therapy one ed drugs about conditioners rinse cheap viagra uk shampoo recommends, perfect. I viagra price looking and healthy significantly canada pharmacy town buy to generic viagra moisturizing better his at canadian online pharmacy brazilian Show does. Considering buy cialis online Signature and during review with,.

che cosa faccio?
Anche con i veleni sistemici di ultima generazione faccio poco, ci sono molte soluzioni oltre al sistemico e costano molto meno! Costano solo conoscenza, per esempio con la biodinamica uso forze qualitative, dinamizzando al momento giusto il cornosilice, che costa meno di 10 € per ettaro e poso fabbricarmelo nella mia azienda!
È utile avere all’inizio un consulente in azienda ma poi deve essere l’agricoltore che impara a conoscere le forze locali. La scienza ci dice: come fanno 5 grammi di 501 ad avere effetto su un ettaro dove produco tonnellate di frutta o di uva! Oggi la qualità è molto peggiorata, nonostante l’impegno mortifero della scienza agronomica e questo è oggi molto imbarazzante per il mondo scientifico! Al suo fallimento con l’uso dei veleni risponde con l’invenzione di nuovi e più potenti veleni …
Con tutta la chimica ed i veleni usati in agricoltura le malattie sono aumentate di 100 volte e gli “insegnamenti scientifico – agrari” di oggi tra meno di 50 anni risulteranno ridicoli, stupidi e folli!
Nei suoi appunti del corso di Koberwitz Rudolf Steiner scriveva “Per curare le malattie delle piante si dovrebbe aver cura che alle piante già in via di sviluppo si avvicini dall’esterno ciò che odora, occorre spruzzare le piante con acqua profumata oppure circondarle con piante profumate. I boschi sono affini ai campi coltivati, i prati sono profumati.” Il profumo porta onde musicali di vita, riequilibra la vita, avete mai pensato all’uso degli oli essenziali al posto dei veleni che puzzano di morte e di carogne? Ognuno di noi ama sentire profumi: per questo alle persone malate si portano fiori (che oggi non profumano più). Rudolf Steiner scriveva che le malattie delle piante erano dovute oltre che alla carenza di humus alla degenerazione patologica del seme (già 100 anni fa!!!) e che la già allora introduzione dei veleni chimici per insetti, funghi ed animali avrebbe creato solo ceppi sempre più resistenti ed avvelenato ancora di più la sempre più debole terra!!!
Oggi i giovani, le giovani generazioni, hanno senza saperlo, più potenzialità e capacità delle vecchie generazioni di comprendere le forze formatrici della vita e la capacità di agire sulle piante: i giovani hanno in sé poteri di guarigione solo avvicinandosi ad una pianta od ad un animale ed alcuni uomini hanno l’umiltà e la voglia di imparare queste tecniche.
Il cibo oggi è completamente devitalizzato , non ha più le forze del macrocosmo in sé e così l’uomo viene progressivamente tagliato fuori dalle forze vitali del macrocosmo.
“La qualità del cibo serve per sviluppare un corretto, sano e libero pensare” scriveva, non a caso, nel 1920 Rudolf Steiner.
Il computer osannato dal nostro tempo di per sé è un perfetto imbecille: lavora, pensa, con un sistema binario, “Si – No”. Oggi occorre usarlo e molto spesso ne siamo usati: vedi la folle ricerca all’ultimo telefonino, ultimi hi-pood etc.
Per avere accesso al mondo energetico, spirituale serve un sistema ternario : Sal Mercur e Sulphur.
Oggi occorre comprendere coscientemente come l’energia diventi materia, come le energie delle stelle diventino uva, ciliegie, insalate. Occorre aiutare la pianta a nutrirsi di energia non di materia morta data dall’uomo ottuso. Questo è l’unico mercato agricolo che si salverà nell’Europa di domani. Oggi per esempio il mondo viticolo vive di tradizione, di nobili nomi, di ricordi, di giornalisti e di tecnici specializzati comprensivi che si comprano come le puttane ma a differenza delle puttane non ci fanno nemmeno godere!
Ma oggi le persone si stanno svegliando e non si fidano più dei giornalisti, dei consulenti, dei politici e dei preti …
Ieri il compratore era un imbecille guidato dalla tv e dai giornali, oggi e domani non sarà più così.
Oggi occorre reimparare la lingua che da la vita alla terra, il suono delle sfere, la musica delle sfere, questo è ciò che da la vita alla terra, questa è la biodinamica!
Per curare le malattie delle piante occorre trovare il punto di disequilibrio e correggerlo: più un suolo produce più è terrestre, meno produce, meno è terrestre e
per farlo produrre occorre rinforzare l’azione del mondo celeste questo ce lo insegna solo la biodinamica. Ieri il rischio era che la biodinamica rimanesse sconosciuta, oggi il rischio è che la biodinamica diventi una ricetta o una moda o peggio ancora un marchio (inutile) da mettere sul proprio prodotto.
La biodinamica è un processo personale: lo strumento musicale è il luogo, il musicista è l’agricoltore; l’agricoltura è l’acustica, la biodinamica, ed occorre comprendere che la partitura viene dal cosmo. Solo la comprensione completa della biodinamica ci farà diventare degli ottimi musicisti ed il nostro pubblico ( i consumatori) ne potranno avere veri e seri benefici.
Nella biodinamica si parla sempre di forze, di processi, di energie, di suoni, mai di materia: solo di forze opposte e diverse che operano attraverso la materia!
Le forze di gravità cambiano per esempio da luogo a luogo, non sono sempre uguali.
Nelle zone dove la gravità è maggiore la pianta esprime al meglio queste forze di gravità, occorre comprendere che il mondo fisico è solo uno spettro della vita, il meno vitale e proprio per questo occorre rinforzarlo.
Se ci fate caso tutte le scuole religiose tendono a dare meno importanza al mondo fisico …
La materia è prigioniera della forma, il liquido molto meno, l’aria ancora meno, il calore per nulla ed è interessante vedere il gioco che c’è tra liquido ed aria nella materia! Il calore è il grande maestro, il calore può distruggere (redimere, transustanziare) il mondo fisico ed occorre conoscerlo e saperlo usare bene.
Se l’uomo crea, senza conoscere assolutamente le fonti della vita, altre onde (tv, radio, cellulari etc.) è ovvio che indebolisca la vita ed oggi queste silenziose ed educate onde creatrici di vita sono profondamente indebolite dalle onde negative e rozze create dal’uomo.
Con la biodinamica arrivo a comprendere il dinamismo della vita: sappiamo che ogni pianta che voglia fruttificare ha bisogno di luce e calore. Ma la luce e il calore arrivano da dove? Il wifi toglie la vita, la distrugge ed oggi ce lo danno gratis dappertutto, anche nelle scuole … meditate, gente, meditate …
Più si intensificano queste lunghezze di onde più si indebolisce la vita sulla terra; oggi stanno aumentando considerevolmente i problemi cardiaci nelle persone ed i medici non capiscono perché???? Figuratevi se le onde radio influenzano il cuore????
I medici come i veterinari e gli agricoltori hanno sempre più nuove malattie da affrontare che non comprendono! I pronti soccorsi sono sempre più pieni di questi problemi cardiaci, ma non si dice, perché poi la massa ci pensa e si preoccupa!
Occorre comprendere che questa osannata agricoltura chimica fatta di veleni è di fatto un catastrofico fallimento, un suicidio insegnato nelle scuole agrarie e non solo, assistito da tecnici pagati dalla CE e dagli Stati con i nostri soldi per far arricchire poche oscure multinazionali che combinazione controllano farmaci umani, veleni agricoli e sementi e la vera democrazia sta nel rifiutare da ognuno di noi questo suicidio rifiutandoci di assumere e comperare prodotti morti ed avvelenati.
Occorre comprendere che un cambiamento c’è ed è possibile farlo, dipende solo da ognuno di noi!
La vera cosciente e consapevole applicazione dell’agricoltura biodinamica ha in sé tutte le forze per ridare nuova vita alla terra, alle piante ed agli animali e dignità agli agricoltori riuscendo a donare alimenti ad ogni uomo in modo che ognuno di noi possa produrre frutti, ovvero pensieri sani e morali e con gli stessi nutrire le gerarchie spirituali che oggi stanno spiritualmente e letteralmente morendo di fame!

Ivo Bertaina

WhatsApp Scrivici su WhatsApp