Alimentazione

E’ POSSIBILE MANGIARE CARNE SENZA UCCIDERE GLI ANIMALI

Mangiare carne senza uccidere gli animali? Ora è possibile. La scoperta

Un team di scienziati indiani e americani è al lavoro sulle staminali.
E’ possibile consumare carne senza perpetrare l’eccidio degli animali? Fra non molto probabilmente sì. Un team composto da scienziati americani e indiani ha infatti recentemente annunciato una scoperta sensazionale: è possibile creare carne in laboratorio. Lo scienziato Uma Valeti – si legge su Greenme.it – ha condotto un esperimento per produrre carne in laboratorio in un lasso di tempo che va da 9 a 21 giorni, con risultati sorprendenti.
IL TEAM – Valeti è un cardiologo ed è il fondatore di Memphis Meats, realtà che si sta occupando di ottenere carne perfettamente commestibile in laboratorio senza fare del male agli animali. A suo parere questo tipo di carne non presenta rischi per la salute legati a contaminazioni batteriche o alla presenza di grassi saturi in grandi quantità. Inoltre in questo modo si evitano le conseguenze negative per l’ambiente legate agli allevamenti intensivi. Il primo punto di produzione si trova negli Stati Uniti ma ne potrebbero nascere altri, ad esempio in India, il Paese d’origine di Valeti, che ha spiegato che la carne prodotta in laboratorio è identica a quella proveniente dagli allevamenti dal punto di vista molecolare e cellulare. A suo parere questo prodotto riesce a dare un taglio netto al fatto di dover uccidere un animale per mangiare carne.
LE CELLULE STAMINALI – “Stiamo producendo della carne che è più sicura, più salutare e più sostenibile”, ha spiegato Valeti. Per produrre carne senza uccidere gli animali vengono prelevate delle cellule che sono in grado di rinnovarsi. A queste cellule vengono forniti ossigeno e nutrimento, come zuccheri e sali minerali. Le cellule via via si sviluppano ed ecco pronta in pochi giorni la carne da laboratorio.
La produzione si sta orientando sulla carne di manzo, di pollo e di maiale, dato che si tratta delle tipologie più consumate e con il maggior impatto per l’ambiente e per la salute. L’obiettivo è che la carne prodotta in laboratorio arrivi nei ristoranti entro 3 anni e nei supermercati entro i prossimi 5 anni, nel 2021, ma anche prima, se sarà possibile.
Sono molti gli scettici a riguardo, ma è naturale che sorgano dei dubbi in merito a un ritrovato scientifico talmente eclatante che potrebbe realmente rivoluzionare sia il mercato alimentare mondiale che le abitudini stesse delle persone. Quel che appare certo è che la carne prodotta in laboratorio salva gli animali e rende inutili gli allevamenti intensivi. Permette di risparmiare acqua e terreni da coltivare e di ridurre l’inquinamento, pur fornendo un alimento molto simile alla carne che conosciamo per chi non vuole smettere di mangiarla.

WhatsApp Scrivici su WhatsApp