Schede Preparati BD

CUMULO BIODINAMICO A FERMENTAZIONE CONTROLLATA

In agricoltura l’apporto di nuovo humus per mantenere il terreno sano è fondamentale in quanto le colture consumano molto velocemente le sostanze vitali del terreno

Il compost biodinamico a fermentazione controllata ideato da E. Pfeiffer è la base dell’agricoltura biodinamica: senza l’uso di un compost biodinamico ben allestito e ben  usato l’azione dei preparati  da spruzzo spesso diventa un’azione  incompleta. Un buon terreno, per poter comunicare bene con terra e cielo, deve avere almeno un 2% di humus e questa base, viene data   in tempi brevi oggi in agricoltura solo il compost biodinamico!

Per fare un buon composto servono:

  • 2 parti di letame fresco,
  • 1 parte di erbe, sfalci, paglia o ramaglie cippate (non obbligatorio) ,
  • un 5-10% di buon terriccio
  • non indispensabile, ma utile,   una piccola parte di vecchio compost (agisce come un lievito),
  • scarti organici di cucina, cenere
  • 0,5/1% di polvere di basalto e/o zeolite
  • il tutto, tranne la polvere di basalto e la zeolite, va preventivamente mescolato insieme con tridenti e pale (se il compost è meno di 150 q.) o con una pala meccanica o escavatore per grandi quantità, prima di essere posti in forma.
  • Le forme adatte ad un compost sono di 1,6 -1,8 metri di altezza max x 2,5 -3 metri di larghezza, la lunghezza dipende dalla quantità di compost usato e dallo spazio disponibile: considerate sempre di avere attorno a dove è stato allestito il compost un’area sufficiente per rivoltarlo e per usare i mezzi manuali o meccanici per farlo
  •  una quantità tra lo 0,5 – 1% di basalto fine e/o zeolite in polvere (da polverizzare nel cumulo nel 2° rivoltamento) dopo un mese dal suo allestimento
  • i preparati biodinamici da cumulo (una dose da 3 grammi cadauna dal 502 al 507 per ogni 35 – 40 quintali) da inserire due volte: una da inserire subito all’allestimento ed una inserita a distanza di un mese col primo rivoltamento La qualità del letame si valuta visivamente e con l’odore emanato (meno puzza migliore è la sua qualità)Procedura per l’allestimento del compost:
  • In ogni caso è molto più importante il processo di allestimento che il materiale di partenza, con questo voglio dire che si può ottenere anche un ottimo compost con un pessimo letame, perché abbia il giusto rapporto di C/N (carbonio/azoto) e si facciano gli opportuni rivoltamenti ed inserimenti dei preparati bd.  
  • La provenienza del letame fresco è quasi impossibile che possa provenire da aziende biologiche, va anche bene   da allevamenti estensivi purchè sia fresco.
  • Rompere il terreno dove si allestisce il compost per una profondità di 10-15 cm con un rototerra od un erpice a dischi
  • La terra smossa può essere usata per mescolarla col compost o per ricoprilo. In alternativa il cumulo può essere ricoperto con paglia, erbe o con appositi teli traspiranti (Politex).
  • Agri.Bio vende il telo Politex (25 metri x 5 metri di larghezza) sufficiente per ricprire un compost da 300 -350 quintali
  • Il letame animale fresco può essere di una sola specie animale oppure meglio ancora misto: quello di bovino è il più equilibrato
  • Il cumulo deve avere sezione triangolare e in alcun caso può superare la sezione massima di 3 m di larghezza e 1,6 -1,8 m di altezza
  • Se siete in una zona dove piove tanto tenete il più possibile la sezione triangolare (aiuta il drenaggio dell’eccesso di acqua); se invece siete in una zona dove piove poco tendete dare una sezione trapezoidale con il lato superficiale leggermente a conca (aiuta a tenere la poca acqua che cade)
  • All’interno del cumulo vanno inseriti i preparati biodinamici nella dose di 3 grammi per ogni preparato ad una distanza che va da un minimo di 80 cm ad 1, 5 metri lineari ad una profondità di almeno 40 -70 cm.
  • per inserire i preparati fare una scodellina/contenitore di letame fresco ed inserite dentro la dose di preparato richiudendo il letame oppure usare l’apposito cucchiaio da preparati da cumulo Agri.Bio inserendolo nel buco
  • Il preparato di valeriana va dinamizzato per 20 minuti in acqua tiepida, oppure meglio ancora dinamizzato   e portato alla D8 (L. Kolisko) e versato nella dose di un bicchiere da 20 cc con la serie di preparati nelle buche e successivamente spruzzato sul cumulo stesso e nel terreno adiacente al cumulo (2 – 3 metri).
  • La buca nel cumulo va fatta con un bastone a punta di diametro 8/10 cm o con un palo di ferro. Agri.Bio vende l’apposito bastone da fori per cumulo.
  • La serie dei preparati va sempre finita: quindi, per esempio, se siete arrivati al 503 ed avete finito il cumulo, inserite sull’altro lato (sfalsandoli rispetto all’altro lato) il 504, 505, 506 e 507.
  • I preparati da cumulo vanno conservati nell’apposita cassetta di torba e devono essere umidi e ben mantenuti
  • Il periodo per fare il compost è libero, ma è suggerito l’allestimento in primavera per averlo pronto il autunno. Se lo fate qualche giorno prima della Luna Piena è sicuramente utile per attivare meglio i processi di trasformazione attivati dalla fase lunare.
  • Il compost prima di essere usato deve restare sul terreno per almeno 6 – 7 mesi e subire almeno 3 rivoltamenti
  • Il compost deve essere rigirato a mano, con una pala frontale o un escavatore completamente almeno tre volte: quando si allestisce, la seconda dopo 1 mese, la terza dopo 3 mesi dall’allestimento,
  • le prime due volte si devono sempre inoculare i preparati da cumulo; la seconda volta si inserisce anche il basalto o la zeolite
  • Più si gira il cumulo meglio è, ma soprattutto nell’allestimento e nei primi due rivoltamenti non va sminuzzato troppo fine.

 

  • L’acqua presente nel cumulo non deve mai essere inferiore al 25% e mai superiore al 65%: se alzando una palata di letame cola è troppo umido
  • Il compost dopo 6- 7 mesi è completamente trasformato (non si devono più trovare tracce di sostanze organiche indecomposte)
  • Una volta maturo il cumulo va tenuto coperto con un telo per evitare dispersioni di azoto e di carbonio ed evitare la disidratazione.
  • Un buon cumulo bd, se ben ricoperto e tenuto umido si conserva anche 2 anni.
  • Per compostare il colaticcio (urine animali) biodinamico si fa una croce con dei legni con 2 assi fini ed ai 4 lati ed al centro si attacca un sacchetto con la dose del preparato con una piccola pietra dentro per tenerlo immerso. Il 507 va spruzzato e mescolato nella fossa
  • Il colaticcio deve restare con i preparati biodinamici almeno 60-90 giorni prima di essere usato e la sua azione non è mai completa come quella del compost bd.
  • L’uso del compost bd va da 50 a max 350 quintali per ettaro in base alla coltura ed allo stato del terreno.
  • Il compost sparso sul terreno va interrato al max dopo 2-3 giorni per evitare perdite di azoto
  • E’ molto utile spargere il compost   bd maturo nella settimana prima della Luna Piena o in Luna discendente
  • Per le orticole è   necessario allestire il compost bd ogni anno e ne servono da 200 a 350 quintali per ettaro
  • Per i frutteti basta ogni 2- 3 anni e ne servono 150-200 quintali per ettaro
  • Per la vite e le aromatiche spargerlo all’inizio della coltura e ripeterlo ogni 4 -5 anni e ne servono 50 -150 quintali per ettaro
  • È suggerito fare una analisi con la cromatografia o la cristallizzazione sensibile del compost per evidenziarne le qualità.I preparati da cumulo vengono inviati da Agri.Bio in bustine di plastica chiuse (502, 503, 504, 505, 506) ed una boccetta di vetro per il 507. Una dose di preparati da cumulo serve per 30 – 40 quintali di letame fresco circa. Per i prezzi dei preparati vedere su Listino Preparati Biodinamici sul sito nella sezione biodinamica.

I preparati vengono indicati con un numero:

2 = Achillea 502

3 = Camomilla 503

4 = Ortica 504

5 = Quercia 505

6 = Tarassaco 506

7 = Valeriana 507

P.S. Se non  usate subito   i preparati, metteteli in un contenitore di vetro ed immersi nella torba al fresco lontani da luce e calore od interrateli in un terreno umido alla profondità di almeno 20 cm  se non avete  la cassa dei preparati.

WhatsApp Scrivici su WhatsApp