Schede Preparati BD

COME USARE AL MEGLIO IL 507 – IL PREPARATO DI VALERIANA

Il preparato di valeriana   è allestito   a  fine maggio, inizio giugno con   fiori di valeriana officinalis  messi a maturare  in  un  contenitore di vetro con acqua di fonte  esposto al Sole, per un periodo che va da 15 a 22 giorni (dipende dal calore  e dalla luce del periodo) e poi filtrati e pressati: il succo  macerato  ottenuto è il preparato 507 subito pronto per l’uso.

Questo preparato, come tutti quelli che vanno dal 502 al 507, viene chiamato “preparato da cumulo”. L’uso di questi preparati, solitamente, è limitato all’allestimento del compost biodinamico. Io li utilizzo anche singolarmente od uniti ad altri preparati facendo riferimento alle prime sperimentazioni che furono elaborate negli anni ’25 – ’35.

Queste indicazioni che seguono non vogliono e non possono essere esaustive per l’uso del preparato ma semplicemente indicazioni che ho colto con la mia esperienza e che metto a disposizione di chi voglia studiare, provare e sperimentare e che pensi che l’agricoltura biodinamica sia in continua evoluzione e non una scienza fissa e fessa. Va fatto presente che il mondo  biodinamico  tedesco  in genere non approva e considera errato l’uso dei cosiddetti “preparati  da cumulo”  per uso singolo o diverso dal cumulo: pensate che  molti biodinamici tedeschi non inseriscono i preparati da cumulo nel Fladen perché non lo ha detto R. Steiner ….

  • R. Steiner dice poco a proposito del 507 “Si prendano i fiori della valeriana officinalis, si premano e si diluisca molto fortemente il prodotto di tali spremitura; lo si può preparare in ogni momento e poi conservarlo, specie se poi per diluirlo si usa acqua calda. Aggiungendo in modo sottile al concime questo succo così diluito di fiori di valeriana, si può risvegliare in esso quanto lo stimola in modo particolare a comportarsi in giusto modo rispetto a quel che si indica come sostanza fosforica.”
  • il 507 è legato al processo del fosforo ed al Pianeta Saturno ed è collegato al segno zodiacale del Cancro
  • Porta   processi del calore ed aiuta le piante a superare il freddo
  • Si inserisce una dose nel cumulo bd (un bicchierino da caffè), come gli altri preparati, e si spruzza su tutto il cumulo e sul terreno adiacente in modo da formare un mantello, una “coperta di calore”
  • In campo medico il fosforo rafforza l’Io (quindi nella pianta l’archetipo spirituale) rispetto ad un elemento astrale che agisce con maggior vigore
  • Se avete un prodotto che ha un passato occorre rispettare il passato portandolo nel futuro e per questo occorre insegnargli un po’ di sofferenza, un po’ di lotta per esempio con la valeriana
  • La pianta ad un certo punto sale e non mette più foglie, va nel mondo spirituale per fiorire e lì serve il processo del fosforo
  • La valeriana porta la pianta nel mondo del calore
  • Il preparato di Valeriana è ottimo usato negli stati di stress: dopo la grandine, dopo stress idrici, dopo la cimatura o potatura
  • Tutte le piante stressate hanno una azione fisiologica e gli stress provocano danni anche nel vino
  • La valeriana è anche un regolatore cardiaco, è un antistress, un anti shock
  • È utile anche come “antigelo” sulle fioriture primaverili
  • Usare il 507 con 506 e 501 nell’ultima spruzzatura 20 giorni prima della raccolta
  • Esalta sapori, colori, conservabilità, profumi e la qualità in generale del frutto
  • Usare   25/30 giorni prima della raccolta 5 grammi di 501 per ettaro e 12 grammi di 506 con 25 gr 507 aggiunti negli ultimi 20 minuti   da spruzzare a goccia finissima entro 2 ore al mattino presto
  • Questo preparato usato dal 20 luglio (Cancro) al 15 settembre (Leone) usato col 501   accompagna i processi del fosforo e della formazione del seme e delle forme archetipe. Se ho queste carenze nella pianta e soprattutto se voglio sviluppare piante da seme userò sempre il 501 in abbinamento col 507

Si conserva nella cassa dei preparati bd ed essendo l’unico preparato biodinamico liquido occorre controllare sempre lo stato di conservazione del preparato  507,   oppure semplicemente in un armadio chiuso e lontano da fonti elettriche: il profumo forte e penetrante, tipico della valeriana ci racconta  il suo stato di conservazione: quando inizia a puzzare di marcio o perde il suo caratteristico  profumo non è più valido. Ben conservato dura anche 4 o 5 anni.

Ogni altra vostra idea o suggerimento, sperimentazione fatta con l’uso del 507 mi sarebbe molto gradita perché solo collaborando e scambiandoci le informazioni siamo veramente umani e cresciamo  e facciamo crescere gli altri insieme.

ACQUISTA ONLINE SUL NOSTRO AGRIBIOSHOP IL PREPARATO DI VALERIANA

WhatsApp Scrivici su WhatsApp