BIOPENSIERI NOVEMBRE 2017: COME SOSTENERE L’ATTIVITA’ BENEFICA DEGLI ESSERI ELEMENTARI E SUPERARNE I LORO EFFETTI NEGATIVI

BIOPENSIERI NOVEMBRE 2017
“COME SOSTENERE L’ATTIVITA’ BENEFICA DEGLI ESSERI ELEMENTARI  E SUPERARNE I LORO EFFETTI NEGATIVI”

Rudolf Steiner riteneva (giustamente)  che la lotta per la conoscenza dovesse essere accompagnata sempre da azioni pratiche. Nei tempi antichi, gli iniziati nei centri dei misteri fornivano indicazioni all’allievo su come condurre la propria vita professionale ed animica in modo spirituale e la vita pratica era per questo accompagnata  e ritmata da culti e rituali.

I maestri delle cerimonie di culto, i sacerdoti,  richiedevano l’aiuto degli esseri elementari positivi e si creavano, grazie a questa cosciente collaborazione, formule magiche cultiche per escludere il più possibile gli  esseri elementari  negativi.
Questa conoscenza dell’efficacia spirituale degli atti di culto continuò nella Chiesa Cristiana: la messa cattolica ne è un esempio pratico ed evidente, anche se ha peso molto del suo vero essere,  il rito dell’offerta dei prodotti agricoli in autunno, era di fatto, un  rito di ringraziamento per gli esseri elementari.
R. Steiner afferma che gli atti religiosi cultuali e sacramentali attraggono gli esseri elementari positivi che poi  a loro volta, con la loro presenza ed  attenzione ci aiutano a creare una buona atmosfera animica, una “armonia”  e sono anche molto attirati dalla  musica (dal vivo); suonare  e cantare è di fatto una preghiera, un vero culto umano. In particolare  la musica agisce molto fortemente sugli esseri elementari nel segno astronomico del Capricorno (R. Steiner 2a conferenza del Corso di  Koberwitz) e nei tre segni seguenti (fino all’apoteosi di  Pasqua).

In una conferenza del 27 febbraio 1955 a Stoccarda, Ehrenfried Pfeiffer ha riportato una conversazione avuta con R. Steiner :“Il Dott. Steiner una volta disse che ‘nelle  nostre azioni bisogna lasciarsi aiutare dagli esseri elementari. Essi ci diranno ciò che non sappiamo, ma per farlo devono sentirsi a casa nel nostro laboratorio; bisogna creare un’atmosfera spirituale affinché possano operare liberamente ed apertamente con noi’.”
Nel presentare una nuova forma del sacramento religioso alla Comunità dei Cristiani, R. Steiner ha permesso agli esseri spirituali di lavorare in uno spazio animico -spirituale, creato dalle cerimonie, che esorcizzi contemporaneamente gli spiriti maligni. Le lezioni di classe erano permeate e costruite proprio in questo senso.
Siccome la meccanizzazione della vita professionale di molte persone è oggi avanzata notevolmente nella nostra età moderna, non è più sufficiente proteggere la vita animica umana contro l’attacco degli esseri spirituali maligni attraverso i culti religiosi, occorre  studiare e creare altre soluzioni adeguate ai tempi.
Le potenze avverse, o tentatori, sono entità che cercano costantemente  ed avidamente di attirare le persone sotto la loro influenza grazie  all’aiuto  e la collaborazione degli esseri elementari già sotto il loro dominio: (cibo chimico, radiazioni elettromagnetiche, abuso di alcool, droghe, viagra …)
Uno studio esaustivo della scienza dello spirito, donataci  da R. Steiner, ma da far proprio  fisicamente ed artisticamente da ognuno di noi, dà all’uomo la possibilità di rafforzarsi spiritualmente e fisicamente e di superare gli ostacoli che le potenze avverse pongono (direi in parte giustamente)  sulla via del suo sviluppo spirituale.

R. Steiner ha effettuato le seguenti osservazioni sul superamento degli effetti dannosi degli esseri arimanici che operano nella tecnologia “Forse il luogo vero e proprio in cui l’intelletto aveva il più grande potere di sviluppare l’elemento meccanico, demoniaco è anche il luogo in cui queste forze meccaniche e demoniache possono essere superate attraverso la nostra speciale missione spirituale … Noi dobbiamo sapere  ed essere coscienti e consapevoli che stiamo portando molti demoni nell’umanità con le nostre macchine  che creiamo ed usiamo in maniera inconsapevole e dobbiamo anche sapere come poter sviluppare le giuste contromisure per questi demoni. Otteniamo un rapporto corretto con il mondo spirituale soltanto se riconosciamo queste forze demoniache, arimaniche e se sappiamo che esistono; perché le forze dannose sono tali soltanto se non vengono a coscienza, se non sappiamo nulla di loro.”  L’ignoranza spirituale è oggi la vera grande crisi esistenziale dell’essere umana, ben peggiore della crisi economica, perché il corpo passa ma lo spirito resta.
Pensiamo solo a  che danni spirituali possiamo fare quando regaliamo un cellulare ad un figlio, un pc, un’auto, un  forno a microonde (!!!) senza una adeguata formazione spirituale!
Come esempio di questo, R. Steiner indica poi l’edificio del Goetheanum, in cui fu necessario utilizzare tutte le forze arimaniche “più recenti”, ma lui conosceva e sapeva gestire  con cura gli elementi spirituali  negativi. Cosa che non seppero per nulla fare, alla sua morte, i suoi successori che portano alla paralisi, ancora oggi agente e visibile  anche nella biodinamica e  del mondo antroposofico.
Per limitarle alla corretta sfera d’influenza, la struttura della caldaia di Dornach e indipendente fu creata in una forma architettonica arimanica “in modo che le forze demoniache, arimaniche fossero esiliate in essa… Non appena si conoscono queste cose, non sono più dannose.  Perché le forze nocive per l’uomo perdono la loro pericolosità se osserviamo attentamente i luoghi in cui sono attive, se non guardiamo alle macchine in modo irriflessivo e diciamo (come fa il CICAP): una macchina è semplicemente una macchina … ma un essere consapevole sa che  in realtà una macchina è il luogo di dimora di esseri demoniaci, arimanici invisibili ai nostri sensi fisici, ma non per questo  inesistenti!  Quando si usa la scienza senza coscienza succede questo!

Se ci poniamo nel mondo in modo che la conoscenza sia agente nella nostra anima, attuiamo il giusto atteggiamento dell’era di Michele… possiamo entrare in modo irriflessivo nelle macchine che l’uomo sta costruendo ed usando ovunque o possiamo comprenderle in maniera scientifico – spirituale.
Se diventiamo coscienti e consapevoli  che forze demoniache, esseri elementari sono all’opera nelle nostre macchine, troveremo anche la via alle ispirazioni spiritualmente vere e giuste!
E queste forze sono connesse a quello spirito legato ad altri spiriti che guidano l’uomo (come fa l’oro verso gli altri metalli) con l’azione di Michele.

Altrove, R. Steiner ha affermato che “Questo è il segreto di moltissime cose nel mondo spirituale; vale a dire che le potenze del male in tale mondo possono conservare il loro potere soltanto finché non se ne è coscienti.
Mentre su certe potenze spirituali ostili o maligne lo sviluppo di consapevolezza ha lo stesso effetto della luce del giorno sui fantasmi: fuggono via al cospetto della coscienza e della consapevolezza.”

E in un altro punto R. Steiner osserva che “C’è soltanto una facoltà che fa allontanare Lucifero,  la moralità! È qualcosa che brucia Lucifero come il fuoco più terribile.  E non c’è altro modo di combattere Arimane che addestrare la facoltà di giudizio e la cosciente e consapevole capacità di discernimento e  di giudizio mediante la scienza dello spirito.
Perché la sana facoltà di giudizio che acquisiamo qui sulla Terra è qualcosa da cui Arimane fugge terrorizzato. Egli ha la massima avversione per ciò che acquisiamo mediante un addestramento sano, cosciente e consapevole  della nostra coscienza dell’Io.
Per riassumere, possiamo dire che le influenze nocive sull’uomo da parte degli esseri arimanici nella tecnologia possono essere scacciate  e tenute sotto controllo se si diventa coscienti della presenza di forze demoniache, arimaniche.
Tuttavia, l’indebolimento dell’influenza di questi esseri attraverso la nostra conoscenza è limitato a coloro che conoscono con consapevolezza e coscienza.
Capite perché le religioni  stanno degenerando e morendo (sono in mano a Lucifero)   e la scienza senza coscienza  (in mano ad Arimane) dice che è vero solo ciò che ci appare  o si misura coi sensi o con le macchine!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!  Cioè è vero solo cosa ci dice Arimane (è più conosciuto come Satana). Ed il bello è che la maggior parte degli esseri umani ci creda!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Qui, non dobbiamo dimenticare che tali cognizioni sono diventate oggi spesso assai difficili e che, in molti casi, presuppongono la conoscenza delle reali connessioni spirituali.

R. Steiner ha fornito consigli utili per evitare le forze demoniache non soltanto nella tecnologia, ma anche nell’agricoltura.
L’esperienza degli ultimi decenni, già evidenziata ed analizzata  nel 1960 da E. Pfeiffer,  ha rivelato che la fertilità del suolo nei paesi industrializzati si era già  ridotta in modo allarmante.
Questo sembra indicare che tanti esseri elementari ‘molto utili’ siano fuggiti di fronte al progredire dell’industrializzazione dell’Europa centrale,  generalmente in direzione della Scandinavia, delle terre del Nord.
R. Steiner ha così descritto la conseguente infertilità della terra nel dibattito dopo la 6a conferenza del corso di agricoltura:
“L’agricoltura peggiorerà sempre più nei paesi civilizzati e non ci saranno soltanto periodi di carestia e prezzi elevati a livello locale,  ma queste cose diventeranno generali. E’ qualcosa che avverrà in un futuro non così remoto, cosicché effettivamente non c’è altra scelta: o si lascia perire la civiltà sulla Terra o si cerca di elaborare le cose in modo tale da far sorgere una nuova fertilità. Le esigenze dei tempi ci proibiscono di chiederci se queste cose siano o non siano ammissibili.”
Pertanto, R. Steiner diede agli agricoltori molti consigli su come far tornare gli esseri elementari ‘molto utili’ nel suolo.
Cosa sono questi consigli???? L’allestimento e l’uso dei preparati biodinamici, che altro non sono che un culto, un rituale per la loro permanenza o ritorno nei terreni dai quali fuggono! Posso dire che il  vero  centro del culto biodinamico altro non è che la dinamizzazione (che con la sua durata di un’ora, ovvero la durata di una messa cristiana) ed andrebbe posta MOLTA ATTENZIONE  alla sua pratica meccanica che la arimanizza molto, escludendo l’azione spirituale umana!
Secondo la mia opinione, l’uso del preparato 500 (cornoletame) dovrebbe essere considerato come un dono sacrificale per gli gnomi e le ondine,  il 501 come dono sacrificale per le ondine e le silfidi ed il succo di fiori di valeriana (507)  come dono per gli esseri elementari  del fuoco.
I preparati  da cumulo delle  502, 503, 504, 505 e 506 si dovrebbero considerare come un incentivo per gli esseri elementari ‘molto utili’ perché consentono loro d’incantarsi e disincantarsi costantemente in creature animali e vegetali molto piccole (altro non sono che batteri, funghi etc).
Attraverso questi “incantamenti intermedi” nei cumuli di compostaggio, diventano poi disponibili per “l’incantamento” in piante coltivate quando si utilizza il compost.
Secondo la mia opinione, i cosiddetti preparati delle ceneri,  o dei dissuasori, come li ho ribattezzati, utilizzato per combattere le piante infestanti, funghi, gli insetti e gli animali deve essere considerato come un agente per creare formule magiche spirituali: ed è per questo che è fondamentale la dinamizzazione!

Si dovrebbe oggi anche considerare in agricoltura l’euritmia come veicolo  fondamentale per gli esseri elementari ‘molto utili’, che consente loro di impedire le malattie, infatti nell’euritmia curativa sono invocati come guaritori gli stessi esseri elementari.
Disarmonie fisiche  e psichiche causate dalla possessione  di esseri elementari negativi sono oggi scoperte in numero sempre maggiore negli esseri umani, soprattutto nei bambini, senza però riconoscerne la loro vera causa. Questo è dovuto  molto alla qualità dell’alimentazione ed all’influenza subdola ma fortissima  delle macchine e dell’elettricità su di loro!
Le descrizioni dettagliate di R. Steiner di questi esseri elementari dannosi dovrebbero essere studiate più attentamente possibile dagli educatori e dai genitori, per poter confrontare i sintomi descritti con quelli dei disturbi animici esistenti.
Si potrebbe, pertanto, fare una diagnosi basata sul riconoscimento del tipo  degli esseri elementari nocivi che sono penetrati nel bambino o nell’adulto.

Tale riconoscimento porterà poi alla scomparsa di questi esseri e inoltre alla cura fisica. Questa diagnosi sugli esseri elementari dovrebbe essere effettuata proprio in modo accurato come quelle che un medico fa per i suoi pazienti ammalati fisicamente, in modo da introdurre una terapia spirituale efficace.
Tutti gli sforzi per diventare coscienti degli effetti degli esseri elementari e per usare i consigli di R. Steiner su come attirare esseri elementari ‘molto utili’ e scacciare quelli dannosi, dovrebbero essere alieni da simpatia e antipatia e risultare totalmente oggettivi dalle forze della nostra fantasia morale, utilizzate in modo artistico, specifico e creativo.

In estrema sintesi si può dire che dato che l’essere umano non riconosce gli esseri elementari ed addirittura oggi ne rifiuta l’esistenza (questo accade ancora oggi  non solo tra i democratici scienziati e religiosi ma   anche tra i  biodinamici e gli  antroposofi purtroppo) ed a causa di questo nostro disinteresse o negligenza spirituale  loro hanno cercato  e trovato altri interlocutori, perché hanno assoluto bisogno di essere guidati nelle loro azioni  e la stanno trovando sempre di più  nelle schiere di  Arimane.

Per curarci, come medicina preventiva per riconoscere  e ricollegarci con gli esseri elementari si dovrebbe, oltre che le preghiere del mattino e della sera delle quali ho parlato nei BioPensieri di ottobre,  recitare sempre di nuovo la preghiera di ringraziamento prima dei pasti, dovunque siamo, invocando l’Entità del Cristo e chiedendogli aiuto, come si usava fare in molti luoghi, con queste semplici parole.
“Vieni Cristo Signore, sii nostro ospite, e benedici il cibo che ci hai donato” facendo il segno della croce sul cibo.
Se vi interessa, ho scritto qualche anno fa,  un  semplice ma utile libricino di preghiere prima dei pasti edito da Agri.Bio Edizioni a 2€.
Mediante  preghiere come questa, si crea una sorta di formula magica, che chiude l’accesso agli esseri elementari dannosi, che sono presenti negli alimenti avvelenati che mangiamo inconsciamente ogni giorno o  agli esseri elementari negativi che vogliono scivolare  nei cibi e negli esseri umani,  magari cucinando inconsciamente  prodotti biodinamici  con l’elettricità, mentre consumiamo i nostri  pasti.
Nei BioPensieri di Settembre 2017 ho parlato proprio dei  gravissimi effetti misconosciuti dell’elettricità sull’essere umano.

Per simbolizzare la sfera d’influenza, di protezione  e di chiusura  che viene creata  con la preghiera prima del pasto, i partecipanti attorno al tavolo devono tenersi per mano e quindi chiudere il cerchio: questa  azione può essere spiritualmente molto efficace e non bisogna avere paura di cosa pensano o dicono  eventualmente gli altri che ci guardano.
Se vedessimo cosa dicono e cosa pensano gli esseri elementari e le Gerarchie Spirituali mentre facciamo con incoscienza le nostre azioni giornaliere ci vergogneremmo molto di più di un essere umano che non comprende cosa stiamo facendo, in ogni caso nulla di male … Occorre invece  essere coscienti ed avere paura di essere continuamente e sempre più posseduti dall’azione (purtroppo invisibile ai sensi fisici) di questi esseri elementari negativi che non hanno un copro fisico!

Qualsiasi gruppo di persone (anche se piccolo) i cui membri vogliano operare  seriamente e chiaramente con la scienza dello spirito, dovrebbe all’inizio del loro riunirsi  sempre formare un cerchio e simbolicamente chiuderlo prendendosi reciprocamente le mani e quindi appellarsi all’Entità del Cristo in qualche forma secondo le Sue parole: “Dovunque due o tre saranno uniti nel mio nome, io sarò in mezzo a loro”.
Allora siamo sicuri che Lucifero e Arimane  scappano atterriti, come sappiamo da R. Steiner.

Un altro problema legato all’ambito  agricolo e non solo è il seguente.
Ernest Hagemann ha tenuto parecchie conferenze e ha parlato tanto in Scandinavia sugli esseri elementari.  Molte persone in quella regione sperimentavano  e percepivano ancora inconsciamente  spesso la presenza di questi esseri.
Un agricoltore nella Svezia centrale era preoccupato perché “vedeva”, percepiva, che gli esseri elementari scappavano via  dai campi mentre passava col suo nuovo trattore.
Non poteva sbarazzarsi facilmente del trattore, perché è praticamente indispensabile nell’agricoltura di oggi.
Hagemann ho avuto immediatamente l’idea di dire: “Arimane, al lavoro!”
Dicendo questo ci si rivolge all’essere arimanico presente in ogni macchina (in questo caso nel trattore) e lo si scaccia essendo consci della sua presenza, così non fa più scappare dallo spavento dai terreni gli esseri elementari buoni. Sono gli esseri elementari cattivi presenti nel trattore che fanno fuggire gli esseri elementari buoni (quelli che producono humus e vita per le piante)!
Dice E. Hagemann “Ho consigliato anche all’agricoltore di dire ‘Arimane, al lavoro’ tre volte prima di accendere  il trattore, ed ha visto che usando questo mantra, questa formula,  gli esseri elementari buoni non fuggivano più dai campi!”

Ogni guidatore o passeggero in un veicolo a motore, o chi usa un pc, un cellulare dovrebbe portare i demoni a coscienza, se non altro per effetto preventivo.
Anche le persone che non riuscivano a vedere gli esseri elementari e che hanno recitato la formula ricordata,  si sentivano liberati da un senso depressivo causato dall’ignoranza della presenza di esseri elementari dannosi.
Una fantasia creativa, unita alla capacità di sentirsi tutt’uno con le cose, sarà in grado di sviluppare idee su come scacciare o catturare gli esseri elementari dannosi.
L’aumento dell’utilizzo dell’elettricità in apparecchi come gli “utilissimi” microonde o forni ad induzione magnetica, o altre diavolerie simili  dovrebbe stimolarci a pensare nuovi modi per scacciare le potenze avverse in questi dispositivi, in modo che possano essere soltanto servitori e non padroni degli uomini desti che utilizzano tali meccanismi.

Riprendere il contatto  cosciente e consapevole con gli esseri elementari è il più grande regalo di Natale che possiamo fare  a noi stessi, alla Terra  ed all’umanità! Iniziamo, ora!

 Dal mese di gennaio inizierò una serie di incontri mensili per il riconoscimento ed il contatto con gli esseri elementari integrati con l’uso di vecchi e nuovi preparati bd e se volte partecipare  o se  ne volete organizzare nelle vostre zone  contattatemi (presidente@agribiodinamica.it).

E’ veramente giunta l’ora (anzi è già tardi) di riallacciare una cosciente e consapevole comunicazione con gli esseri elementari, prima che siano tutti preda di Arimane: costa poco e da molti  impensabili guadagni fisici e spirituali!

Ivo Bertaina