BIOPENSIERI LUGLIO 2016
LE PICCOLE (E LE GRANDI) DITTATURE CRESCONO

Questo importante periodo storico ci fa percepire molto chiaramente come ci sia in atto una gravissima repressione spirituale ben organizzata, ben supportata e ben guidata: uno “studiato” piano per togliere la libertà all’uomo, o meglio ancora, una serie di azioni che tendono palesemente a disumanizzare l’essere umano, una dittatura sempre più materialistico – meccanicistica  sull’elemento spirituale umano.
Da decine di anni si fa di tutto  per ridicolizzare che parla di spirito, di svilire e colpire le cure naturali, energetiche od omeopatiche, di denigrare l’agricoltura biodinamica e far diventare l’uomo  sempre più un robot – telecomandabile,  riempiendolo  a sua volta di macchine, spesso inutili, che paga lui stesso con lavori   meccanici ed umanamente prostituenti ed avvilenti.
Ma direi che dopo il 1998 si è data una forte accelerata a questo processo con un  ottima regia mondiale per  chiudere il cerchio e “governare in maniera democratica” ogni essere umano con un unico potere mondiale. Per evidenziare questo subdolo ed evidente piano ben organizzato ed “oliato” in ogni settore (agricoltura, alimentazione, sanità, istruzione, banche, industria,  potere mediatico, legislativo e politico) ci sarebbe da scrivere un bel librone, cosa che se avrò tempo farò con piacere, ma in questo articolo vorrei soffermarmi su alcuni elementi politico –mediatici molto drammatici e poco colti.
Il tema è questo: da circa un secolo l’uomo si sta spiritualmente risvegliando,  e questo fattore per il vecchio potere politico – religioso (Ari-Luci) è un dramma pericolosissimo e gravissimo. Ci hanno provato   con le macchine inutili ad inebetirci,  ed in parte ci sono riusciti, ma oggi non basta  più ed occorre alzare il tiro.  Facciamo una breve analisi politica a livello globale.
Il caso del  recente “golpe”  della Turchia è il più eclatante, ma come vedremo  se li studiamo appena un po’ più spiritualmente sono percepibili molti alti casi, anche sotto i nostri occhi foderati di lardo, le nostre orecchie sorde ed il nostro cuore meccanico. Fino a ieri pensavamo che casi come quello del “regime presidenziale dinastico divino” della Corea del Nord fosse un caso unico, ma ci accorgeremo presto che non è stato un caso, ma un prototipo, un modello, studiato ed elaborato a tavolino. Il golpe militare in Egitto è “andato bene per gli americani”  e non ha suscitato tanto clamore come il caso turco, anzi il nostro  Renzi è andato subito a congratularsi con  Al-Sisi ed è stato visto come una liberazione ed un atto di democrazia.
Ormai è chiaro  a molti che  la rivoluzione russa con la vittoria dei bolschevichi (rossi) sui menschevici (bianchi) in Russia  nel 1917,  fu guidata, organizzata  e sovvenzionata dai grandi banchieri americani  per creare e studiare  un “esperimento sociale di massa” e la stessa cosa fu organizzata  con il nazismo in Germania nel 1933 ed oltre, sempre finanziato fino al 1945 dagli stessi banchieri ….
Occorre dire che il  regime democratico della Corea del Nord  sta dando ottimi risultati con pochissimi costi. I regimi di Saddam Hussein,  di  Gheddafi e il “terrorista” Bin Laden sono stati  prima sovvenzionati, istruiti e guidati  e poi combattuti per riportare “la democrazia”  ed hanno provocato il dramma  epidemico politico – sociale  che oggi vediamo, del quale quello più evidente e che ci tocca da vicino è “solo” quello dei profughi con tutte le democrazie europee che  pilasticamente “se ne lavano le mani”, ed addirittura oggi moltissimi politologi, ma anche la gente comune afferma che “Saddam e Gheddafi erano dei dittatori ma almeno controllavano la popolazione”, ma invece  la “democrazia” di Kim Yong Un funziona bene: non ci sono mai dissidenti interni, tutto funziona apparentemente  alla perfezione, si muore un po’ di fame ma hanno le bombe atomiche, ed  il “presidente” è venerato come un Dio ed il popolo ha perso letteralmente  in sole due generazioni la sua anima, è diventato veramente un gregge, nel senso di un branco di bestie senza  Io; Rudolf Steiner li chiamava “uomini – locuste” ed il fine vero dell’esperimento coreano di avere uomini senza Io sta perfettamente riuscendo. Perché non replicarlo oggi su scala mondiale?
Un recente caso della Corea del Nord è ridicolo nella sua  drammatica follia: un giovane nordcoreano ha detto pubblicamente che il presidente Kim Yong Un è un emerito cretino ed è stato immediatamente processato, gli hanno dato un giorno di carcere per avere detto che il presidente è un  cretino oltre a  20 anni  di carcere duro per aver rivelato un segreto di stato!
In Turchia un altro “apprendista presidente divino”  malato oltre che fisicamente anche  psichicamente,  grazie ad un golpe che oggettivamente fa ridere i polli, infatti nella sua “elaborata pianificazione” assomiglia molto all’Operazione della Eagle Claw  del  24 aprile 1980 del “modesto” presidente USA Jimmy Carter per tentare di liberare gli ostaggi in Iran dell’ambasciata americana,  in una settimana, poggiando su un mai sopito nazionalismo ottomano, ha fatto arrestare tutti i suoi nemici, ed attenzione, anche tutti i suoi potenziali nemici, ovvero quelli che lui “pensa siano nemici” od ostacolatori del suo progetto monarchico ed oligarchico, nel silenzio totale  ed assordante  e nella passività generale di tutto il mondo politico! Questo atteggiamento  ha solo due spiegazioni: o i responsabili politici di tutto il mondo sono degli emeriti cazzoni senza palle (e questo sarebbe gravissimo per noi cittadini) oppure sono tutti perfettamente complici del “golpe” (e questo forse è ancora più grave e preoccupante)!
Qualcuno si ricorda di come sia cominciata la seconda guerra mondiale? Con lo stesso copione delle tre scimmiette “non sento, non vedo, non parlo”!
In Europa con la scusa di attentati  del radicalismo musulmano, o per dare un po’ di biodiversità, di xenofobi di destra (soprattutto nei paesi nordici),  si sta preparando anche un ingresso mirato per  nuove progressive dittature europee: più “democratiche” e fatte solo per “difendere il popolo”, ripeto per essere più chiaro,  il popolo (le bestie) e non l’essere umano.
Se analizzate per esempio l’attentato del 7 gennaio 2015 del giornale  Charlie Hebdo a Parigi, qualsiasi  bambino capirebbe subito che nella capitale francese, che è di fatto la Francia, non è possibile che 2 terroristi  per 30 minuti sparino, ammazzino e facciano tranquillamente cosa vogliono,  al mattino di un giorno feriale, senza che arrivi anche una sola pattuglia della polizia e scappino poi tranquilli senza superare i limiti di velocità e senza essere presi: è bellissima se non  tragica la scena di un “terrorista” che perde una scarpa e  torna tranquillo a riprendersela, (probabilmente nel reparto costumi della fiction degli “attori  attentatori” gli avevano dato un numero di scarpe troppo grandi) e se leggete su qualche giornale o qualche sito che può ancora parlare liberamente   scoprirete  che Salah Abdeslam la “mente” delle strage del Bataclan  a Parigi e preso poi in Belgio ha una cella tutta sua con palestra ed ogni confort  e viene trattato come un re ….(effettivamente ha fatto un bel lavoro e va premiato …)
Come nel caso della strage di Nizza, dove stranamente non vi era un solo poliziotto a fare da guardia su tutta la Promenade des Anglais: o il ministero dell’Interno ed i suoi sottoposti  sono degli  emeriti pirla e dovrebbero dimettersi subito  o sembra fatto apposta per lasciare il campo libero ….
Pensate che Sandra Bertin, la responsabile della videosorveglianza  di Nizza,  ha dichiarato che ha avuto fortissime pressioni telefoniche per oltre un’ora  direttamente da un funzionario del ministero  dell’interno francese che le aveva “commissionato” un rapporto sulla sicurezza dove le era stato ordinato di  scrivere  che vi era una grande presenza della polizia in occasione dell’attentato, e che lei  invece su tutti gli  schermi disponibili non aveva visto nessun poliziotto né una macchina della polizia. Morale della favola, come premio per la sua correttezza è stata denunciata dallo stesso ministro dell’interno Cazeneuve per grave diffamazione dopo che lei ha detto la verità in una  intervista al “Journal de dimanche” il giorno dopo l’attentato! Esempio di correttezza e democrazia (e parliamo di Francia, nostri vicini (libertè, egalitè e fraternitè) e non dei lontani e cattivi  turchi).
Per venire a casa nostra guardiamo la situazione politica italiana: l’emerito presidente Giorgione Napolitano ha fatto tre golpini in rapida  successione (Mario Monti, Enrico Letta e Matteo Renzi), tre Presidenti del Consiglio “nominati”  in comune accordo con la Merkel  (la CE) e l’F.M.I., senza interpellarci e nessuno, dico nessuno, dal centro destra al centro sinistra, ma soprattutto nessun italiano che abbia protestato, che si sia lamentato od incazzato di questo, e quest’autunno o la prossima primavera, sempre “l’emerito presidente”, (l’altro come vedete non conta un belino),  dato che i suoi tre golpini fanno un po’ cagare, ci proporrà un 4° golpino con  un altro presidente –imposto(re) che sarà un po’ più duro e repressivo dei tre presidenti/robot che io chiamo “alche-micini” (Sal = Monti,  Mercur = Letta e Sulphur = Renzi). Notate fra l’altro come interviene  sempre “il figlio del re” per il prossimo referendum  costituzionale dicendo “abbiamo fatto un lavoro enorme e non possiamo gettarlo alle ortiche”, dicendo di fatto che  noi siamo le ortiche …. Il voto è democratico solo se è come dice re Giorgino!
Con la scusa della sicurezza ci stanno togliendo sempre più libertà e ci stanno controllando dal gabinetto al posto di lavoro  e ci guideranno verso “nuovi larghi orizzonti sociali” (schiavismo moderno), dove le macchine governeranno gli esseri umani. Dato che ognuno di noi ha sempre più  paura, e tutti questi attentati sono creati per generare sempre più paura e paura del prossimo, ci si mette volontariamente  nelle fauci del gatto che ci protegge e gioca con noi come con un topolino, impedendoci  di risvegliare il divino -spirituale che abbiamo represso in ognuno di noi  ma se tanti esseri divino – spirituali si risvegliano e si mettono insieme per questo vecchio potere sono cazzi amari ….
Stiamo andando verso un mondo di tante piccole e grandi dittature  tutte coordinate da un’unica regia  e che ogni tanto si scanneranno anche tra di loro (questo genera PIL,  diminuisce la popolazione, aiuta  la comunicazione dei media  e diciamocelo: un po’ di sana guerra fa bene e ci distoglie dalla noia domestica!) dove l’uomo tenderà a sparire per far posto ad un mondo di uomini senza Io, uomini – locuste. L’unica differenza tra noi e gli  uomini locuste è che essi sono già morti (degli zombies) e noi non vorremmo fare la loro fine (ma dipende solo da noi) …
C’è un solo modo per riprenderci la libertà, il coraggio e l’amore per la vita: ri-scoprire l’umano spirito che c’è in noi  ed attraverso la bellezza, l’amore, il ritmo  e le forze morali operare  in modo da trasmettere questi “virus spirituali”  a tutta l’umanità in ogni ambiente dove siamo: se ci chiudiamo in casa è la fine sicura (potremo solo sperare di allungare la nostra personale agonia), ma se apriamo le porte  potranno entrare  oltre agli uomini ben altri esseri che da tempo aspettavano di essere  da noi ricevuti!
Rispondiamo alla dittatura di   uomini –locusta, schiavi  senza Io di altri esseri, con il far parte   della vera democrazia delle Gerarchie Spirituali, esseri che hanno biosgno del nostro IO libero e forte.

Ivo Bertaina

WhatsApp Scrivici su WhatsApp