Certificazione

ACCORDO PER LA CERTIFICAZIONE AGRIBIODINAMICA CON RENAISSANCE ITALIA

logo-renaissance[1] Agri.BioDinamica, marchio di controllo privato per prodotti biodinamici, e La Reinassance des Appelation Italia,  associazione di  vignaioli creata da Nicolas Joly nel 2001, hanno concluso ad inizio novembre 2015,  un accordo che li vede partner per un nuovo ed innovativo modo di controllo del ciclo produttivo dei prodotti  coltivati con l’uso dei preparati ed i metodi di agricoltura biodinamica. Dato che oggi il controllo è diventato sia per l’agricoltura biologica che per l’agricoltura biodinamica un mero controllo cartaceo, spesso condotto da personale totalmente inesperto nel percepire la vitalità delle  colture che controlla,    con il risultato che il controllo  ha sempre più un aspetto  burocratico e repressivo e dimentica sempre più, per esempio l’importanza di valutare il mantenimento e l’accrescimento dell’humus nel terreno e completamente il rinnovo delle sementi e delle piante abbiamo messo a punto un approccio completamente diverso, molto pratico e molto più completo. Non esiste nessuno più esperto nel valutare il sistema produttivo dello stesso agricoltore che questo metodo lo pratica ogni giorno e conosce ogni aspetto, spesso ignorato e sconosciuto al tecnico; proprio per questo abbiamo formato un corpo di esperti all’interno del gruppo di Reinassance Italia che è stato formato al controllo  da AgriBioItalia con un apposito corso e questo corso verrà ripetuto ogni anno in maniera obbligatoria. Questi ispettori – agricoltori controllerano le aziende di Reinassance Italia  per conto di AgriBioDinamica  applicando il disciplinare  in una maniera pratica e formale completa e non potranno controllare la stessa azienda per più di due anni consecutivi. Le aziende che verranno trovate non conformi non avranno il marchio e soprattutto le aziende che verranno trovate ad usare prodotti non consentiti  pagheranno una multa di 5000,00 €, prevista e sottoscritta nello stesso  contratto di controllo,  oltre a perdere il diritto di uso marchio. AgriBioDinamica farà un controllo di secondo   grado sul 15% delle aziende controllate  e darà il diritto di uso marchio su indicazione del Comitato di Controllo Interno, non solo per il metodo produttivo ma anche per l’analisi gustativa dello stesso prodotto attraverso i 4 livelli di marchio (per questo vedete il disciplinare AgriBioDinamica). Cosa comporta questo nuovo approccio? Un Vero controllo  fatto da personale competente, una riduzione  forte dei costi di controllo, un approccio propositorio e non sanzionatorio nei confronti delle aziende agricole,  un disciplinare pratico in evoluzione che accompagna la qualità del prodotto ed il rispetto del suolo, una esclusione immediata  e totale  e con una forte sanzione per le aziende che “fanno i furbi” e la certezza che i prodotti che hanno i marchi AgriBioDinamica sono veramente prodotti che sono stati coltivati con l’uso corretto  dei preparati biodinamici e delle migliori tecniche di agricoltura  agribiodinamica. Con questo accordo le aziende AgriBioDinamica in Italia saliranno verso il centinaio,  facendo conoscere sempre più al grande pubblico questo innovativo sistema di controllo privato ed il consumatore avrà una sicurezza totale  di cosa consuma e troverà prodotti sempre migliori. Chi è interessato a saperne di più sul disciplinare, sul metodo AgriBioDinamica e sull’avere la possibilità di avere i preparati biodinamici Agri.Bio, la consulenza  tecnica e la formazione appropriata non esiti a contattarci attraverso i  nostri siti:

www.agribionotizie.it   (per avere tutte le informazioni tecniche, informative e formative  biodinamiche)

www.agribioshop.it    (per  acquistare tutti i migliori prodotti alimentari  biodinamici, preparati biodinamici, mezzi tecnici, sementi e libri)

www.agribiodinamica.it   (per il disciplinare AgriBioDinamica e come fare per richiedere la certificazione)

www.reinassanceitalia.it   (per conoscere  l’associazione, i suoi produttori  e le sue manifestazioni)

Ivo Bertaina

 agribiodinamica

WhatsApp Scrivici su WhatsApp