FONDAZIONE AGRI.BIO
“L’AGRICOLTURA DEL DOMANI”
COSTRUZIONE DEL CENTRO DI RICERCA E
SPERIMENTAZIONE IN AGRICOLTURA BIODINAMICA


Dopo decenni di oblio e di degrado, grazie ad una serie di motivi contingenti (bisogno di cibo,
di energia e problemi climatici) l’agricoltura sta ritornando prepotentemente un tema di
primaria importanza: si pensava di riuscire a ridurre al minimo i costi dei prodotti alimentari
grazie a tecniche sempre più sofisticate e meccanizzate e far sparire i piccoli agricoltori ma
così non è stato. Le rivoluzioni verdi fatte dagli anni ’50 in poi per far diventare il mondo
agricolo “una fabbrica di alimenti a basso costo” sono a poco a poco fallite proprio perché la
Terra non è una massa inerte dalla quale “estrarre” alimenti ma un essere vivente con il
quale occorre urgentemente relazionarsi in un modo scientifico - spirituale.
Oggi abbiamo prodotti alimentari che hanno perso fino al 90% del valore alimentare ed una
Terra molto degradata e direi quasi “malata terminale” grazie alla stupidità umana ed agli
inquinamenti di ogni tipo che aumentano ogni giorno e questo scenario sarà sempre peggiore
se non si interviene con una presa di coscienza ed una consapevolezza chiara e determinata che possano invertire la rotta suicida – omicida così ben intrapresa.
Oggi non basta più non inquinare e non avvelenare la Terra con pesticidi, fertilizzanti artificiali
e semi OGM perché la Terra ha bisogno di essere curata e proprio l’agricoltura biodinamica ha
dato e potrà dare la possibilità di quella guarigione indispensabile per la vita sul pianeta.
Da alcuni anni sto coltivando l’idea di creare un centro di ricerca e sperimentazione in
agricoltura biodinamica perché in Italia, ed al mondo, esiste poco o nulla del genere e mai
come ora se ne avverte l’ardente necessità ed urgenza.
Questo centro non sarà né italiano, né europeo ma un centro umano, un centro scientifico –
spirituale di, e per, tutti i cittadini della Terra e spero si possa relazionare e porre in rete con
ogni persona, ogni organismo, ogni necessità, ogni idea ed ogni speranza di un cambiamento
consapevole.
Ti chiediamo di sostenere attivamente questa idea e di contribuire a creare, attraverso la
Fondazione Agri.Bio, un centro di ricerca in agricoltura biodinamica che si occupi di
sperimentare metodi sani, accessibili a tutti ed a basso costo di studio per la fertilizzazione, la difesa e soprattutto la rigenerazione delle sementi oltre che creare forti e nuove relazioni e
sinergie in campo medico, scolastico, nutrizionale e sociale.
Le basi dell’agricoltura biodinamica date da Rudolf Steiner nel 1924 ancora oggi sono
sicuramente, ma purtroppo solo potenzialmente e parzialmente, il miglior supporto di
consapevolezza, di cura e di amore che possiamo offrire alla Terra ed ai suoi abitanti ma resta
da fare, ed anche in fretta, molto lavoro perché come ci disse Rudolf Steiner nel 1911

“Saranno a breve scoperte nuove forze e se queste saranno usate in modo immorale la Terra
diventerà presto un cadavere”, ben 23 anni prima che fosse scoperta l’energia nucleare: oggi
tutti possono vederne e coglierne i primi terribili evidenti segni.
Il costo del Progetto “L’AGRICOLTURA DEL DOMANI” è quantificato in 2 milioni di euro,
sicuramente una cifra enorme, ma facilmente raggiungibile se si opera in gruppo e con piena
coscienza e chiara consapevolezza: una prima parte di circa 200.000,00 € va raggiunta entro la prossima primavera per poter acquistare il terreno dove (ri)sorgerà il centro ed il resto per
poter realizzare il centro stesso, va raccolto nei prossimi tre anni.
La Fondazione consisterà in un centro di formazione scientifico - spirituale, un centro di
ricerca ed analisi, un centro medico e veterinario, un centro di alimentazione e ristorazione ed
un centro di stampa e comunicazione.
Facciamoci tutti un bel Regalo di Natale per noi e per la Terra! Contribuiamo alla sua nascita!
Ogni vostra donazione e/o prestito sarà fondamentale per far partire il progetto ed ogni
contatto che potrai trovare per allargare la notizia e portare altre offerte sarà di grande aiuto
per arrivare al comune scopo è ben accetta; se vi riconoscete negli scopi dell’iniziativa
chiamatemi e mandate la scheda allegata.
Sarà anche ben accetto il lavoro volontario e la donazione di prodotti, mezzi, beni ed ogni cosa che possano servire all’iniziativa e soprattutto l’aiutarci a comunicare la notizia dell’iniziativa.
Sul sito www.agribionotizie.it saranno visibili tutte le vostre offerte e (se voluto) il nome del
Benefattore della Terra e sarete informati sullo stato di avanzamento del progetto tramite una apposita newsletter.
Saranno organizzate riunioni per spiegare la valenza e gli scopi dell’iniziativa e raccogliere
fondi, se siete interessati a partecipare per saperne di più segnalatecelo e segnalatelo.

Compilate la scheda allegata e fate il versamento della donazione sul C/c Agri.Bio.Italia con la dicitura donazione per il Progetto “Salviamo Madre Terra” sul conto corrente Banca Alpi Marittime CODICE IBAN IT67 T084 5046 2700 0013 0125 330, CODICE BIC/SWIFT ICRAITMMCI0

Tutte le donazioni effettuate da persone fisiche ad Agri.Bio.Italia prevedono una detrazione
d'imposta del 19% grazie al decreto legislativo n. 460 sul riordino del regime fiscale degli enti
non commerciali e delle Organizzazioni Non Lucrative di Utilità Sociale (O.N.L.U.S).
Le donazioni effettuate da imprese sono deducibili da reddito di impresa per il minimo
dell'importo fino a 4 milioni oppure per il 2% del reddito di impresa.
Fondazione Agri.Bio Loc. San Sebastiano, 1 12050 Cissone (CN)
tel 0173 748211, fax 0173 748728; e-mail stampa@agribionotizie.it


TROVI QUESTO DOCUMENTO ANCHE IN:
tedesco
francese
spagnolo
inglese

SCHEDA DI ISCRIZIONE

 

Chiudi questa pagina